Welfare in divenire a Gaeta: asili nido gratuiti e tasse abbassate

Il Sindaco Mitrano
Il Sindaco Mitrano

Asilo Nido Comunale: nessuna retta da pagare per le famiglie che hanno un ISEE fino a 5.000 euro. E’ questa un’importante esenzione della manovra fiscale realizzata dall’Amministrazione Comunale di Gaeta, inserita nel Bilancio di previsione 2016/18, approvato dal Consiglio Comunale  del 18 dicembre scorso, in condivisione con la minoranza consiliare. Un’ulteriore iniziativa sociale a vantaggio delle famiglie disagiate del territorio, che va ad aggiungersi alle riduzioni e agevolazioni stabilite dal bilancio di previsione in materia fiscale (TARI, IMU, TASI e Cosap).

Dichiara il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano:   Un rilevante intervento a favore della fasce sociali più deboli verso le quali la nostra Amministrazione fa sentire tutta la vicinanza, il sostegno e l’aiuto possibili, compatibilmente con il difficile momento economico e i sostanziali tagli governativi ai finanziamenti destinati ai Comuni. In netta controtendenza rispetto alle politiche del Governo centrale che modificando le modalità di calcolo dell’ISEE, lo ha reso molto più restrittivo, riducendo di fatto le agevolazioni ai servizi a domanda individuale, la nostra Amministrazione accoglie gratuitamente nell’Asilo Nido Comunale, i più piccoli cittadini, le cui famiglie si trovano in situazioni economiche svantaggiate. Si tratta di un concreto e fattivo aiuto che dà ai genitori, in particolare alle mamme, la possibilità di ripresentarsi sul mercato del lavoro, offrendo maggiore disponibilità lavorativa anche in termini di orario. Il nostro intento è proprio quello di favorire una maggiore serenità nel momento delicato della crescita dei piccoli,  alle famiglie in difficoltà”.

A testimoniare la particolare attenzione dell’Amministrazione Mitrano verso il mondo dell’infanzia sono anche i lavori, conclusi recentemente, che hanno reso l’Asilo Comunale di Via Amalfi una struttura di ultima generazione, ecosostenibile e dotata di tecnologie  d’avanguardia per il risparmio energetico. L’intervento, finanziato da fondi europei per un importo pari a 655.908,55 euro, ottenuti dal governo cittadino, è consistito nell’installazione di un impianto fotovoltaico per la produzione dell’energia elettrica che potrà soddisfare abbondantemente il fabbisogno dell’edificio. Mentre il montaggio  di un idoneo impianto solare termico, insieme ai lavori di coibentazione della copertura, con sistemi di moderna concezione, e alla sostituzione degli attuali infissi con altri a maggiore rendimento energetico, dotati di vetri di sicurezza e a bassa emissione, porteranno a risparmi calcolabili in circa il 70% dell’attuale consumo energetico. Lavori svolti senza creare alcun disagio ai piccoli ospiti della struttura.

Si riempie di contenuti, dunque,  la politica sociale del governo cittadino a favore delle famiglie, in particolare di quelle più bisognose, che vede già all’attivo rilevanti iniziative, quali l’apertura del Centro di Consulenza Specialistica Pediatrica in collaborazione con l’Ospedale Bambin Gesù di Roma, al servizio di tutte le famiglie del comprensorio, e gratuito per i bambini residenti a Gaeta, in quanto il Comune, verso i propri cittadini  si assume ogni onere di spesa. Un servizio che garantisce visite mediche specialistiche, attraverso il coinvolgimento di un polo di eccellenza nazionale ed internazionale della cura e tutela della salute dei bambini, qual è l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. E sempre il sindaco aggiunge:  “Con tale iniziativa intendiamo rafforzare gli interventi di prevenzione e di sostegno in favore dei bambini e dei ragazzi che appartengono alla fascia della minore età, arricchendo l’offerta assistenziale medica in termini di efficacia, efficienza ed economicità, evitando a genitori e bimbi il disagio di recarsi a Roma“.

Si ricorda anche il progetto green Cicogna Verde, realizzato con fondi comunali:  ad ogni nuovo nato nel 2015, residente nel Comune di Gaeta,  viene assegnato un buono del valore di 50 euro da spendere entro 12 mesi, per l’acquisto di prodotti per l’infanzia, presso le farmacie e le farmosanitarie che hanno aderito all’iniziativa comunale. Lo stesso buono dà diritto al ritiro gratuito, presso il medesimo esercizio commerciale, di due pacchi  di pannolini biologici, a basso impatto ambientale, realizzati con materie prime naturali. Si intende, infatti, incoraggiare l’uso del pannolino biologico per aiutare le famiglie a risparmiare, aumentare il benessere del bambino e limitare l’impatto ambientale.

Ed ancora: i contributi per l’acquisto di biciclette a favore dei minori di anni 16;  la Family Card,  uno strumento innovativo che migliora la gestione dei contributi comunali a favore delle famiglie svantaggiate, impedisce l’uso improprio delle risorse pubbliche sociali garantendone la razionalizzazione ed il monitoraggio, consiste in una tessera magnetica precaricata con fondi comunali, che sostituendo i tradizionali contributi, potrà essere utilizzata dai beneficiari per acquistare generi di prima necessità quali alimenti, medicine e prodotti parafarmaceutici; la Gaeta Young Card, distribuita attraverso l’Informagiovani Comunale, una tessera gratuita che consente ai giovani fino a 265 anni di usufruire di riduzioni e offerte speciali nei negozi convenzionati della città, grazie alla Gaeta Young Card è possibile anche visitare gratuitamente alcuni siti storici e monumenti.

Tutte iniziative rilevanti alle quali da oggi si aggiungono le riduzioni e le agevolazioni stabilite dal Bilancio di previsione 2016/18 appena approvato, in ambito TARI, come già comunicato, e IMU,TASI, Cosap, come avremo modo di approfondire a breve, con note informative dedicate.

Ma proprio su questi temi il sindaco Mitrano è stato intervistato a latere di una conferenza stampa per la partenza della motovedetta C 308 e ha continuato a dire quello che il comune farà per questi problemi. Per quanto riguarda l’asilo egli ha detto che “credo sia un intervento importante ed epocale per questa città, perché noi stiamo concentrano molto sulle politiche del welfare e sulle politiche delle persone che hanno bisogno. E in questo momento questo intervento permette alle famiglie lavoratrici, alle persone bisognose che hanno un disagio, di aiutarli a sostenere un progetto e quindi quello di mettere i propri figli all’interno della struttura dell’asilo nido e dargli anche la possibilità di concentrarsi sul lavoro o di cercare un lavoro e quindi è un duplice intervento, finalizzato alla tutela delle famiglie, o la tutela di quello che è il patrimonio importante per una città, e quindi questo intervento voluto da tutto il Consiglio Comunale mette in evidenza che da oggi questo gioiellino, perché abbiamo uno degli asili nido più prestigiosi della provincia di Latina dove si eroga un servizio di qualità  veramente valido e tra l’altro colgo l’occasione per ringraziare tutti gli operatori dell’asilo nido che ogni giorno garantiscono una certa qualità, ci permetterà di metter e a disposizione quel know-how verso quelle famiglie che prima non se lo potevano permettere.” L’altro punto, quello delle tasse, problema sempre evocato ed invocato soprattutto in questo periodo di crisi economica perdurante, il sindaco si è espresso in questo modo: “ Dopo tanti anni di sacrifici, nonostante ci sia una instabilità normativa perché i governi nazionali continuano negli anni a cambiare la normativa, a tagliare i trasferimenti, quest’anno finalmente la città di Gaeta vede l’alba, comincia a respirare e comincia una inversione di marcia dove vede una riduzione del tributo più pesante, quello della TARI di circa il 7%, vengono confermate tutte le agevolazioni verso le fasce deboli, dove ci sono delle riduzioni sulla TARI del 50% per coloro che hanno un ISEE fino a 6 mila euro, anche per la TASI sono state confermate le agevolazioni  per quelli che hanno un ISEE basso, sono state riconfermate le agevolazioni per tutte le famiglie che hanno almeno 3 bambini e quindi l’agevolazione dei pensionati, un pacchetto di manovre che vede in riduzione tutti i tributi locali. Fra l’altro bisogna mettere in evidenza e veramente tutti i cittadini di Gaeta a fittare le proprie abitazioni attraverso il canone concordato, e quindi attraverso quello strumento potranno usufruire di tutte le agevolazioni nazionali, ad esempio l’IRPEF, l’Imposta di registro, da quest’anno potranno avere una  agevolazione sull’IMU che dal 10,6 per mille passa al 7,6 per mille, e della TASI che dal 2,5 per mille passa all’1 per mille. Quindi delle agevolazioni importanti, che hanno come minimo comune denominatore la vicinanza alle fasce deboli, la vicinanza a coloro che hanno un bisogno importante in un momento di crisi nazionale.”

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *