Prefettura di Latina

Nella giornata del 28 agosto si è discusso in Prefettura del sito nella zona industriale di Sermoneta di proprietà della società Laziale Remapri nel tavolo convocato dal Prefetto Maurizio Falco su richiesta del sindaco Giuseppina Giovannoli al quale hanno partecipato anche il responsabile dell’area tecnica comunale Riccardo Ianiri, il curatore del fallimento Remapri e i Vigili del Fuoco. Il Prefetto in apertura ha illustrato l’obiettivo dell’incontro: individuare una soluzione in tempi brevi mentre il primo cittadino  ha rappresentato la sua preoccupazione e quella della comunità rispetto a una situazione “estremamente grave e urgente, anche alla luce degli incendi verificatisi nei giorni scorsi ad Aprilia”. Non potendo disporre con ordinanza le operazioni necessarie alla rimozione dei rifiuti o intervenire per conto della società per poi addebitargli le spese, il sindaco di Sermoneta ha evidenziato la propria preoccupazione “anche in relazione al fatto che la situazione di rischio persiste nel tempo, nonostante le numerose segnalazioni, l’ultima delle quali da parte di Carabinieri, secondo cui la presenza di tali rifiuti rappresenta una condizione di pericolo per l’incolumità pubblica, in particolare rispetto al rischio di incendi, incrementato nel periodo estivo e dalla contiguità del sito a campi incolti”. La richiesta del sindaco Giovannoli è stata di gestire in tempi rapidi la problematica e il curatore del fallimento ha messo in luce come le procedure volte ad affrontare la questione siano state rallentate a causa del lockdown. Già dalla prossima settimana il Consulente Tecnico d’Ufficio dovrebbe consegnare la relazione tecnica, in modo tale da poter mettere l’immobile all’asta e risolvere la situazione seguendo la soluzione delineata dal Sindaco. Il Prefetto Falco ha assicurato il più ampio sostegno della Prefettura, e ha invitato il curatore fallimentare a seguire la direzione prospettata nel minor tempo possibile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui