Canile

Un abbaiare continuo di cani in un canile considerato abusivo ha visto il controllo della Polizia di Stato della Questura di Latina si è portata a Borgo San Michele, per la segnalazione di allevamento abusivo di cani in una abitazione, da cui si sentiva abbaiare in modo incessante. Ma i poliziotti durante il giro di perlustrazione nel giardino intorno all’immobile, cercando il proprietario, si sono imbattuti in alcune piante di ”marijuana” di grosse dimensioni. Sul posto, la Sala Operativa della Questura ha fatto intervenire anche il personale della Asl veterinaria al fine di accertare lo stato di salute dei numerosi cani che si trovavano all’interno dell’abitazione. Nel frattempo è giunto anche il proprietario di casa, che ha ammesso di coltivare piante di marijuana esclusivamente per uso personale. Durante la perquisizione sono state poste sotto sequestro 4 piante di ”marijuana” interrate, alte dal metro e mezzo a più dei due metri. All’interno della casa, c’erano residui di materiale erboso tipo marijuana, svariate bustine per il confezionamento oltre ad alcuni ritagli di cellophane, un bilancino elettronico di precisione, alcuni trita-erba ed un paio di forbici. Appesa nelle vicinanze della finestra c’era una stampella in ferro che sorreggeva numerosi rami di marijuana essiccata, così come all’interno di un armadio sono stati rinvenuti numerosi altri rami di fusto maggiore, per un totale di 257,82 grammi di sostanza erbosa del tipo marijuana e 4 chilogrammi per quanto riguarda le piante. Per quanto concerne i cani segnalati, ve ne erano 13 di varie dimensioni di razza Jack Russel, allevati dallo stesso proprietario per passione e senza scopo di lucro. Tutti i cani, come stabilito dal personale medico della ASL veterinaria, che ha accertato le buone condizioni di salute, sono stati affidati all’allevatore al fine di regolarne la posizione sanitaria poiché tutti privi del relativo micro-chip, motivo per il quale si è proceduto nei suoi confronti ad elevare le relative sanzioni amministrative. Il fermato, F. R. di 33 anni, pregiudicato per reati specifici, è ai domiciliari.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui