Vandali a Via Marina di Serapo: la condanna dell’Amministrazione Comunale

Atti vandalici serapo
Foto atti vandalici

La madre degli imbecilli è sempre incinta e la madre dei maleducati è sempre feconda, e quello che è successo a Gaeta ha dell’incredibile: domenica 28 maggio u.s. l’inciviltà e la stupidità umana sono state protagoniste nel corso della notte di atti vandalici che hanno deturpato, sradicandole, le piante che abbelliscono il lungomare, oggetto negli ultimi mesi di importanti lavori di riqualificazione, oggi in fase di ultimazione. Un intervento di ampio respiro realizzato in più tranche, che ha riguardato l’intero percorso di Via Marina di Serapo, coinvolgendo anche la zona di Fontania, ed è consistito nel miglioramento dell’arredo urbano e dell’accessibilità pedonale, nel completamento del lungomare con nuovi marciapiedi ed illuminazione, nella creazione di nuove aree verdi.                                                                                                                                                                                                                                                                      Il restyling complessivo dell’area che costeggia la spiaggia più famosa e frequentata della città di Gaeta ha avuto un costo complessivo importante, circa 2 milioni di euro (solo il lato mare), in parte finanziato da fondi comunali ed in  parte cofinanziato dalla Regione Lazio con il recupero di un vecchio finanziamento che stava per essere perso se l’attuale governo cittadino, appena insediato, non avesse subito messo in moto la macchina amministrativa per riattivare ed accelerare l’iter, partito nel 2009, e dare inizio all’intervento nel più breve tempo possibile.

Così l’Assessore alle Politiche Ambientali Iolanda Mottola che poche ore dopo la scoperta delle azioni  vandaliche manifestava sui social tutta la sua indignazione e rabbia: “Denaro pubblico, di tutti noi, che atti del genere buttano al vento….” Sono profondamente indignata per questo gesto irrazionale e incivile. Un’azione fine a se stessa, posta in essere soltanto per creare danni… che definisco, senza paura, vigliaccheria! Avete sradicato tutte le piante di Serapo, le avete gettate lì sul marciapiede dimostrando chiaramente di voler fare un dispetto! Beh il dispetto non l’avete fatto né a me, né a Mitrano, né all’Amministrazione, né alla coalizione… avete danneggiato solo Gaeta e nessun altro!!!! Ma sicuramente dall’alto della vostra intelligenza una simile riflessione non vi è toccata! …..Alle 9 di domenica mattina era già tutto sistemato,  pulito e le piante riposizionate grazie all’efficienza della Ditta Ecocar nella mattinata di lunedì un esperto valuterà se sarà necessario intervenire ulteriormente per garantire il buono stato delle piante stesse”.

Per il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano: ” Di fronte a tanta stupidità ed anche cattiveria …resto senza parole! Una vera e propria barbarie realizzata da chi evidentemente non  è interessato al miglioramento della vivibilità cittadina, al rilancio delle sue potenzialità, al rinnovamento dei suoi assetti urbanistici. In una parola … da chi non a cuore Gaeta!”.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *