Tragedia familiare per Rihanna, cugino ucciso in una sparatoria alle Barbados

Rihanna e il cugino

Essere famose persone non sempre ti fa sfuggire dai guai. Infatti Rihanna sui social ha informato i suoi follower della morte del cugino Tavon, ucciso a colpi di arma da fuoco nelle Barbados, poche ore dopo aver trascorso insieme alla cantante il giorno di Natale: “Non riesco a credere che solo la notte scorsa ti tenevo tra le mie braccia. Non avrei mai pensato che sarebbe stata l’ultima volta che avrei sentito il calore del tuo corpo. Ti vorrò per sempre bene”. Su Instagram la cantante 29enne ha pubblicato una serie di foto che la ritraggono assieme a Tavon Kaiseen Alleyne, piangendo la sua morte. Secondo quanto riporta il ‘Mail Online’, martedì 26 dicembre Travon, 21 anni, stava camminando per strada nella zona di San Michel, quando è stato avvicinato da un uomo che ha aperto il fuoco. Secondo ‘Nation News’, l’assassino di Tavon, che non è stato identificato, avrebbe sparato diversi colpi prima di darsi alla fuga. Il ventunenne è stato trasportato d’urgenza in ospedale, ma non ce l’ha fatta. La polizia sta setacciando l’isola alla ricerca del killer, chiedendo a chiunque abbia informazioni di contattare la stazione di polizia distrettuale o la più vicina stazione di polizia. “Riposa in pace, cugino”, ha scritto Rihanna sul proprio account Instagram ufficiale.  La cantante non ha voluto far mancare, nel suo post, l’hashtag #endgunviolence – stop alla violenza a mano armata – che oltreoceano (anche se le Barbados, formalmente, fanno parte del Commonwealth britannico) è solitamente associato alle campagne per il controllo delle armi.

 

 

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *