Torneo di Burraco a Formia in Festa

Giocatori Burraco
Giocatori Burraco
Giocatori Burraco
Giocatori Burraco
Giocatori Burraco
Giocatori Burraco
Locandina
Locandina
Tavoli Burraco
Tavoli Burraco

Nella pinetina dedicata a Giuseppe Tallini in arte Ginillat c’è stato il primo momento di gioco dedicato alla solidarietà ch quest’anno il direttivo ha deciso di donare il ricavato all’acquisto di materiale scolastico da donare alla scuola dell’Infanzia “De Amicis” e della “Mimosa” che sono appartenenti dell’Istituto Comprensivo Vitruvio Pollione con la dirigente Annunziata Marciano che è sempre una dirigente seria ed instancabile, e che ormai del quartiere Mola è sena dubbio un a valida istituzione sia per l’educazione e sia per l’affabilità con cui si presenta. Un torneo di Burraco che è giunto alla 12esima edizione  che vede sempre più numerosi i giocatori che partecipano a questo gioco di carte che attua anche uno scopo sociale molto ammirevole da parte di tutti i componenti dell’associazione Mola, che si impegnano ogni anno a fare questo torneo che mette a frutto l’abilità e l’intelligenza dei giocatoti e giocatrici che partecipano, infatti ci sono sempre moltissime donne che voglio partecipare a questa iniziativa benefica, un ritrovo abituale degli appassionati del burraco. Infatti è stato un inaspettato successo della 18esima edizione dell’evento conosciuto come Mola in Festa, considerata una delle feste di quartiere tra le più vecchie della città, con otto giorni di cultura, teatro dialettale formiano, cabaret, musica dal vivo, ballo, solidarietà e degustazione di prodotti locali ai piedi della suggestiva Torre di Mola.

Tanti i cittadini intervenuti e numerosi i turisti che, in vacanza nella splendida cittadina formiana, hanno scelto “Mola in festa” quale loro intrattenimento serale.

Ha sottolineato il presidente dell’Associazione Mola Pierfrancesco Scipione: “Ancora una volta la comunità ha avuto il sopravvento ed ha mostrato che si può essere felici anche dedicandosi semplicemente alla gioia delle piccole cose. Non si può che ringraziare tutti coloro  che con il proprio affetto hanno consentito di vivere momenti indimenticabili”

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *