Tampone

Il personale scolastico del Lazio, come il personale sanitario e le forze dell’ordine, saràsottoposto ai test sierologici per il Covid. Sono stati  il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, insieme all’assessore all’Istruzione, Claudio Di Berardino, a presentare l’iniziativa finalizzata a “fare iniziare l’anno scolastico in sicurezza, mettendo in una condizione di serenità sia le famiglie che gli insegnanti”. Ha spiegato l’assessore D’Amato:“Si è messa in moto la macchina che ci vedrà come prima regione italiana a sottoporre a test sierologico circa 120mila operatori delle scuole, insegnanti, operatori tecnici, personale di sostegno, amministrativo, ausiliario di ogni istituito di ogni ordine fino al secondo grado, comprese le paritarie, quelle professionali e i servizi educativi dell’infanzia. E’ già stata pubblicata la gara per acquisire oltre 120mila test. La metodologia sarà la stessa usata per gli operatori sanitari e le forze dell’ordine, quindi con prelievo venoso, tampone immediato in caso di positività alla siero prevalenza e isolamento in caso di positività al tampone. Dal punto di vista scientifico ci sarà la supervisione dell’istituto Spallanzani di Roma”. Nel Lazio sono stati superati i 200mila test sierologici a operatori sanitari e delle forze dell’ordine. Ha spiegato ancora D’Amato:”Questo ci consente di confermare come il livello di circolazione virale sia del 2,3% e di individuare attraverso i test molecolari 446 positivi al tampone”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui