Gatto

Dopo il caso della tigre malese di New York, arriva il  gatto di un paziente ricoverato per il coronavirus cheè stato sottoposto a tampone: è accaduto nei giorni scorsi ad Anzio. Mentre l’uomo era in ospedale, dell’animale si sono presi cura i suoi due vicini, poi risultati postivi al Covid-19 anche loro. Da qui la scelta della autorità sanitarie di sottoporre anche il gatto al tampone. Il test è risultato negativo ed è stato effettuato presso l’Istituto Zooprofilattico del Lazio e della Toscana. L’animale, del tutto asintomatico, rimane sotto sorveglianza sanitaria da parte dei veterinari dell’Asl Roma 6 presso il gattile comunale. Ha spiegato in una nota l’Istituto Zooprofilattico del Lazio e della Toscana: “Dal momento dell’inizio dell’epidemia sono stati segnalati a livello internazionale 4 episodi di infezione dall’uomo al proprio animale da compagnia, 3 cani ad Hong Kong ed un gatto in Belgio. L’Oie, Organizzazione mondiale per la Sanità animale, afferma che attualmentenon ci sono evidenze che gli animali occasionalmente infettati dal proprio proprietario possano diffondere la malattia. Si stanno sviluppando studi scientifici per valutare la suscettibilità di diverse specie animali al Covid 19 ma ad oggi l’unica via di infezione che gioca un ruolo nella diffusione della malattia è quella da uomo a uomo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui