bambino-tabletMolto spesso capita di vedere, al ristorante così come nella sala d’aspetto di qualche studio medico (ma anche altrove) bambini con in mano un tablet. Scientificamente, pare, fa male. “Secondo il Dottore Richard House, professore di psicologia dello sviluppo presso la Winchester University, è come “giocare alla roulette russa” con il loro sviluppo. I tablet sono “inutili, inappropriati e pericolosi” per i bambini piccoli. E prosegue: bisogna assolutamente «agire con precauzione» per evitare «una catastrofe dello sviluppo»”. [ubergizmo.it] Il problema, però, non è solo nell’ordine della salute biologica, ma anche e forse soprattutto umana. Perché i bambini con il tablet sono spesso il frutto di un’educazione incapace. I genitori che scelgono queste soluzioni (dis)educative ovviamente non lo fanno con l’intenzione di nuocere alla salute dei propri figli, ma perché non hanno altre soluzioni che per placare il frignare dei loro piccoli. Il problema è che a livello sociale tutto questo viene meno. Anzi, si incentiva – per meri motivi economici – l’uso di questi dispositivi per i più piccoli. Qualcosa di simile lo abbiamo documentato qui. C’è l’insana idea che i bambini prima imparino ad usare i dispositivi digitali più saranno capaci di muoversi nel mondo futuro in cui la tecnologia digitale la farà da padroni. Sarà anche vero; ma è altrettanto vero che questi bambini, poi uomini, saranno incapaci di relazionarsi con le persone se non attraverso il medium più aggiornato disponibile. E questo lo chiamiamo benessere e progresso?

admin
Author: admin

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui