Tabaccaio rapinato 24 volte a Latina al Q 4

Tabacchi
Tabacchi

In questa Latina dove si sono registrati nei giorni scorsi degli arresti a “quattro stelle” i cittadini hanno già chiesto in più occasioni che il sindaco cominci a pensare alla sicurezza dei cittadini specialmente nelle zone dei quartieri Q4 e Q5 che sono i più esposti all’azione della micro criminalità. Uno degli esempi di quello che sta succedendo è la storia di Marco Di Pinto, che possiede una tabaccheria nel centro Lestrella del quartiere Q4 che da quanto ha aperto dal 1995 ha subito 24 furti, in media uno all’anno. E’ stato intervistato dal settimanale Il Caffè e pertanto ha esposto il suo pensiero su quello che intende proporre all’attenzione delle Fo0rze dell’Ordine. Intanto ha ricordato che il furto più grave lo ha subito del valore dio 60 mila euro ricevendone in cambio dall’assicuratore soltanto 19 mila come risarcimento del danno. Quindi è sempre più difficile portare avanti l’onesto lavoro del commerciante in una città che si sente insicura. Le sue proposte? Controlli stabili. Lui porta avanti  proposta di ripescare il progetto della Caserma in via Respighi. I quartieri q4 e q5 infatti contano 35mila abitanti. Luoghi periferici come Latina Scalo, Borgo Grappa, Borgo Sabotino hanno la loro caserma dei Carabinieri e i quartieri Q4 e Q5 no. Perché? Non si può pretendere che i commercianti fermino i malviventi, come ha fatto lui una volta, per cavarsela con poco e poi ritornare a delinquere. Questo non è giusto per i commercianti en tanto meno per i cittadini che intendono servirsi di questi esercizi commerciali.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *