Sospesa una conduttrice egiziana perché ha insultato le donne grasse


Reham Saeed

Anche le donne sanno discriminare e l’esempio viene dall’Egitto: la celebre nonché bellissima presentatrice egiziana Reham Saeed durante uno show aveva usato parole non proprio lusinghiere nei confronti delle donne in sovrappeso. Dopo la bufera mediatica suscitata da quelle parole, il programma è stato sospeso. L’accusa nei confronti della giornalista è pesantissima: donna è stata accusata di averviolato gli standard nazionali”, usando frasi oltraggiose nei confronti della popolazione femminile:  “Se sei grassa perdi una parte della tua femminilità. Se sei grassa diventi un peso per la famiglia e per lo Stato oltre che essere sgradevole alla vista”, aveva dichiaratoReham Saeed non immaginando di provocare una vera e propria bufera nazionale  che le sarebbe costata l’allontanamento dal suo show. A nulla sono servite le giustificazioni addotte per giustificare tale accanimento. La popolare conduttrice si è difesa dichiarando di aver pronunciato quelle parole per essere da stimolo a quelle donne che non hanno cura del proprio corpo, sposando  la linea del presidente Al Sisi  che di recente si era pronunciato in merito alla necessità di adottare delle misure per prevenire l’obesità. Ma non è servito a spegnere la polemica nei suoi confronti e ad impedirel’intervento del Supremo Consiglio per i Media, che ha deciso per la immediata sospensione della trasmissione. In difesa delle donne in sovrappeso sono intervenute varie personalità del mondo dello spettacolo egiziano, tra cui l’attrice Engy Wegdan, che ha condiviso un video in cui si dice fiera delle sue rotondità.Sono stata ancora più grassa e non ho mai avuto problemi. Mi piace la mia vita e mi piaccio come sono”, ha detto, orgogliosa, l’attrice.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *