Gina Cetrone

Si sta predisponendo la sorveglianz aspeciale per l’ex consigliere regionale Gina Cetrone e l’ex marito Umberto Pagliaroli.  I poliziotti della divisione anticrimine della Questura di Latina hanno notificato ed eseguito nella mattina del 15 ottobre, il decreto della misura preventiva della sorveglianza speciale di polizia con obbligo di soggiorno nel comune di residenza per un anno, emesso dal tribunale di Roma- sezione Misure di prevenzione, su proposta del questore di Latina. Entrambi erano stati arrestati a gennaio scorso nell’ambito dell’operazione “scheggia” condotta dalla Mobile di Latina, e insieme alla coppia erano finiti agli arresti anche Armando Di Silvio e i figli Gianluca e Samuele. Per quanto riguarda il marito dell’ex consigliera, Umberto Pagliaroli, la misura preventiva della sorveglianza speciale resta sospesa in quanto attualmente ristretto ai domiciliari e pertanto nei suoi confronti il nuovo provvedimento sarà operativo alla conclusione della misura cautelare. I cinque arrestati nell’ambito dell’operazione Scheggia sono indagati a vario titolo per estorsione, atti di illecita concorrenza e violenza privata, reati aggravati dal metodo mafioso. Il Tribunale di Roma ha confermato la “gravità delle condotte poste in essere da Gina cetrone e da Umberto Pagliaroli consistenti nell’intimidazione commessa ai danni di un imprenditore in evidente stato di difficoltà e nel patto con esponenti di un gruppo criminaleper la gestione della campagna elettorale e la disinvoltura da essi dimostrata nell’avvalersi di personaggi pericolosi per il raggiungimento dei propri obiettivi, indicativi di un pericolo attuale e concreto di reiterazione”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui