Sorpresi a completare lavori edili in una struttura sottoposta a sequestro penale, denunciati dai Carabinieri

Carabinieri

Il 2 settembre a Marina di Minturno, i Carabinieri della stazione di Scauri, nel corso di specifico servizio teso ad infrenare reati in materia edilizia, hanno deferito, in stato di libertà, due persone ritenute responsabili del reato di “violazione dei sigilli”. Entrambe le persone, in qualità rispettivamente di proprietario e custode giudiziario, venivano sorprese a completare lavori edili in una struttura di circa 100 metri quadri, già sottoposta a sequestro penale in varie occasioni, per ultima in data 13.02.2017, mediante l’installazione di infissi interni ed esterni ed installazione, sulla parte anteriore del fabbricato, di una piattaforma in cemento della superficie di metri quadrati 50 circa. Il tutto veniva sottoposto nuovamente a sequestro con nuova apposizione di sigilli. Ma non li fermerà di certo.

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *