Soccorsi

Si è reso necessario l’intervento del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico Lazio sul promontorio del Circeo per soccorrere un gruppo di escursionisti in difficoltà per il troppo caldo nel primo pomeriggio di giovedì 21 luglio. Il supporto del Soccorso Alpino si è reso necessario per prestare aiuto al gruppo rimasto bloccato nella parte finale del sentiero a causa di uno sfinimento fisico dovuto al gran caldo e all’esposizione prolungata al sole. Sul posto è giunto un operatore del Soccorso Alpino che, dopo aver rifocillato gli escursionisti, li ha riaccompagnati in sicurezza alla base del sentiero dove ad attenderli era presente un’autoambulanza del 118 che li ha visitati. Dal Soccorso Alpino arriva l’appello “a non sottovalutare le condizioni climatiche che caratterizzano l’Italia e il Lazio in questi giorni e a svolgere attività all’aperto solo nelle prime ore del mattino”. Quelle in corso, secondo il bollettino sulle ondate di calore del Ministero della Salute, anche nella provincia di Latina sono giornate da bollino rosso, vale a dire con un livello allerta tre, quello più alto che “indica condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche. Tanto più prolungata è l’ondata di calore, tanto maggiori sono gli effetti negativi attesi sulla salute”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui