Sfruttamento, favoreggiamento della prostituzione: 5 misure cautelari a Fondi

Conferenza stampa
Donne

Era già un locale predisposto a farle queste cose, ossia un club privé dove erano presenti, reclutate da ogni parte d’Italia, essendo stato offerto a queste un  lavoro come ballerine e spogliarelliste in un Club a Monte San Biagio, per poi costringerle a prostituirsi. Dopo diversi giorni di indagine gli agenti del Commissariato di Polizia di Fondi, guidati dal vicequestore aggiunto Massimo Mazio, hanno dato esecuzione a cinque ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettante persone, accusate di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento personale. I dettagli dell’operazione sono stati illustrati con un’apposita conferenza stampa presso il Commissariato di Fondi. Il titolare del locale, Michele Antonelli  (1947), già noto alle forze dell’ordine per precedenti nello sfruttamento della prostituzionee il braccio destro Daniele Pannone (1976) sono agli arresti domiciliari, gli altri tre, di cui due donne, sono stati sottoposti all’obbligo di firma presso la Polizia. Le indagini, iniziate già nell’estate con la collaborazione della Procura di Latina, sono partite dalle denunce di tre ragazze romene, sfruttate all’interno del Club il Sentiero, ubicato in località Sughereta, e sono state alimentate dalle denunce dei residenti, allarmati dal continuo via vai. Le donne hanno dichiarato di essere state più volte vittime di episodi di violenza, nei casi in cui si erano rifiutate di assecondare la volontà dei clienti. L’attività durava da anni e aveva da tempo attirato l’attenzione della Polizia, fino agli arresti, avvenuti nel corso della notte. Sono ancora in corso le indagini e non sono esclusi ulteriori provvedimenti amministrativi sul locale, che per ora resta chiuso.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *