Serapo – Carver: conversazione con Antonio Cianciaruso, coach del Basket Serapo Gaeta

Antonio Cianciaruso

Dopo la fine del match, ho potuto avere una chiacchierata con il coach del Basket Serapo Gaeta Antonio Cianciaruso per un commento dell’andamento della partita

Partita purtroppo giocata male, anche se il primo quarto li avete un po’ tenuti, ma il secondo quarto è stato quello fondamentale negativamente per voi, purtroppo.

“Io penso che la partita l’abbiamo giocata male da un punto di vista dell’attenzione. Come gioco noi l’abbiamo giocata male, abbiamo avuto delle preoccupanti pause, sulle quali dobbiamo cercare delle motivazioni, ma a livello di gioco sia di intensità sia a livello sportivo è tutto. Io credo che la partita non è stata una partita cattiva. E’ stata una partita dura, si è sbagliato tutto e abbiamo perso perché abbiamo sbagliato tutto, tirare con uno facendo 1 su 20 da 3 e 13 su 32 dai tiri liberi, diventa difficile vincere la partita.”

Ovviamente un pronto riscatto fuori casa nella tua prossima. Quali prospettive ci sono?

“Io non parlerei di pronto riscatto, parlerei di lavoro in settimana, cercherei di mettere a posto se possiamo, se lavorare su questa problematica, che è una problematica secondo me, mentale, sulla quale ci si può lavorare. Siamo una squadra giovane e lo sappiamo, sappiamo i nostri limiti, eravamo un  poco le prime due partite tutti belli forti, adesso siamo deboli.”

 Capita in questi campionati….

“Siamo una squadra di ragazzi che deve lavorare e deve mettere la testa giù, deve offendere e vincere in campo con più determinazione da un punto di vista della cattiveria, cioè si deve essere più cattivi, perché giocare bene e con le cose fatte bene e lavorare e fare bene e sprecare tutto nella fase finale che è quella del tiro, che è quella del canestro, bene, però va bene, ci lavoreremo.”

La tua prossima partita: dove te ne vai?

“La prossima partita la giochiamo con la Nomen Angels, se non sbaglio, la squadra di D’Avenia. Vedremo, lavoreremo in settimana.”

 

 

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *