Sequestri di prodotti cinesi ad Aprilia

Abbigliamento

Un sequestro di prodotti cinesi pericolosi è stato effettuato dai Nas: circa 300 prodotti tra accessori per cellulari, oggettistica e prodotti per l’igiene personale sono stati sequestrati nella giornata di ieri, 8 marzo, dai Carabinieri del Nas del Comando di Latina in un negozio cinese di Aprilia. Nonostante il “no comment” del Comandante Maurizio Santori, pare che il sequestro ingente, che non è sfuggito agli occhi di molti nel centro di Aprilia, sia scattato per prodotti non etichettati nel modo corretto. Gli oggetti sequestrati erano infatti etichettati soltanto in lingua cinese in spregio a quella che è la normativa italiana e europea e senza indicazione dei materiali con cui erano stati prodotti, quindi potenzialmente dannosi per la salute. Per questi motivi sono stati sequestrati e mandati al macero. Non è la prima volta che un sequestro del genere viene messo in atto in provincia di Latina: secondo indiscrezioni pare che i controlli stiano continuando in negozi simili sia ad Aprilia che nelle altre città e Comuni della provincia. Come è successo in altre occasioni, pare che i prodotti irregolari fossero mischiati in piccole dosi all’interno di scaffali e scatole insieme a prodotti del tutto regolari mentre gran parte della merce sarebbe stata trovata nel magazzino del negozio.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *