Sequestrati degli scatoloni e computer nell’abitazione del custode del cimitero di Sezze

Carabinieri

C’è stata una perquisizione il 10 luglio dei Carabinieri nell’ufficio e nell’abitazione del custode del cimitero di Sezze. I militari del Nucleo Investigativo di Latina e della Stazione di Sezze si sono presentati all’edificio situato all’ingresso del cimitero di Sezze, muniti di decreto di perquisizione e dopo diverse ore, sono stati visti allontanarsi con scatoloni e computer prelevati all’interno. Ovviamente sul  contenuto delle indagini c’è il massimo riserbo.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *