imagesLo stipendio serve soprattutto alla sopravvivenza, ma il lavoro è un’esigenza fatta di diverse spinte motivazionali: sono anche importanti la soddisfazione e il bisogno di riconoscimento del nostro lavoro,anche con un semplice grazie. Se un tempo si era contenti di lavorare per un unico datore di lavoro, oggi sociologi ed economisti rilevano una sempre maggior propensione a sperimentare e a ricercare il lavoro che soddisfi al meglio le proprie aspirazioni, per cui c’è gente che cambia lavoro non per una remunerazione maggiore, ma perché si cercano nuove sfide professionali. Nel suo ultimo saggio Why we work, lo psicologo ed americano Barry Schwatz ha affrontato il tema delle motivazioni che spinge l’individuo a lavorare e la sua tesi è che si lavora soprattutto per sentirsi soddisfatti e per esprimere la nostra creatività. I dirigenti e direttori del personale, possono fare molto per far sentire apprezzato il lavoratore e per favorire la sua identificazione con gli obiettivi comuni, ma non tutti i lavori sono ugualmente soddisfacenti, solo in quelli a più alta qualificazione, si ha la capacità di lavorare non solo per i soldi. Secondo Lorenzo Cavalieri, direttore di Sparring, società di formazione e consulenza, la via d’uscita da lavori malpagati e demotivati è la specializzazione, in questo modo si può essere valorizzati come persone e nello stesso tempo motivati e non troppo facilmente rimpiazzabili da altri dipendenti o da macchine. Per lavorare bene è necessario che venga richiesto qualcosa e che vengano posti obiettivi raggiungibili, essere bloccati in un luogo o fare sempre la stessa cosa tende a deprimere, un lavoro motivante deve essere vario e quindi stimolante. I dipendenti soddisfatti sono quelli che sentono di aver trovato nel lavoro qualcosa di importante, ma secondo un sondaggio gli insoddisfatti in Europa sono ancora molti: su 25 milioni di impiegati in 189 paesi, solo il 13% sarebbe contento della propria professione.
Rino R. Sortino

Rino Sortino
Author: Rino Sortino

Giornalista e opinionista televisivo, nel passato ha partecipato in qualità di opinionista a trasmissioni quali "passione sport" presso lazio tv e gold tv

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui