Carabinieri

Ha simulato la rapina per impossessarsi dell’incasso: scoperto un giovane corriere “infedele”. Nei giorni scorsi i carabinieri della Stazione di Fregene hanno denunciato il ragazzo di 23 anni per i reati di tentata truffa e simulazione di reato. Secondo quanto è stato ricostruito dai militari, il 23enne, che lavora come corriere per una società di consegne di Aprilia, ha inscenato una rapina, con tanto di chiamata disperata al 112, per appropriarsi dell’incasso della giornata. Ma la sua versione non ha convinto i carabinieri che intervenuti sul posto e ascoltata la testimonianza dell’autotrasportatore, hanno subito sospettato che qualcosa non andasse. Gli accertamenti hanno portato gli investigatori a dubitare fortemente dell’esistenza delle due persone che, secondo la versione della vittima, avrebbero compiuto la rapina. Incalzato dai carabinieri, il 23enne è stato costretto a confessare di essersi inventato tutto, consegnando la somma che aveva dichiarato essergli stata rubata, che è stata restituita al legittimo proprietario

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui