banner 728x90
Marco Boni

Una storia di una sparizione stana, un ragazzo che frequenta il liceo da qualche giorno non si hanno sue notizie da qualche giorno. Si chiama Marco Boni, il ragazzo di 16 anni che frequenta il liceo Maffei a Riva del Garda del quale non si hanno più notizie da quattro giorni. Lo studente avrebbe dovuto incontrarsi venerdì pomeriggio con la madre dopo essere andato in palestra o aver fatto un’escursione in montagna, ma non si è presentato all’appuntamento. I soccorritori lo stanno cercando e gli amici hanno pubblicato la sua foto con un appello: “Se qualcuno l’avesse visto chiami la polizia”. Le ricerche, in capo alla Questura, sono partite immediatamente e sono state informate tutte le forze di polizia presenti sul territorio. Inizialmente si sono concentrate su Riva del Garda nella zona del Varone e del Bastione di Santa Barbara per poi ampliarsi arrivando anche a Torbole e Tenno. Il giorno prima della scomparsa Marco aveva chiesto informazioni a un amico del liceo. Voleva sapere dove fosse il sentiero La Maddalena, una via perlopiù turistica e lastricata che porta alla chiesetta di Santa Maria Maddalena. Un particolare che è servito ai soccorritori. Le ricerche sono portate avanti dai vigili del fuoco della zona e il soccorso alpino su strade e sentieri percorribili a piedi. All’opera anche i mezzi anfibi, un elicottero e i cani da ricerca. Le forze dell’ordine non lasciano nulla al caso e in questi giorni hanno setacciato ogni zona, fiumi, lago, torrenti e boschi, ma anche le grotte presenti nell’area, mentre le foto del ragazzo sono state diffuse anche fuori provincia, nei territori limitrofi. Su Facebook proseguono le richieste di aiuto per ritrovare Marco da parte di amici e conoscenti. “Marco Boni è scomparso oggi da Riva del Garda se qualcuno l’ha visto chiami la polizia o scriva qui! Urgente, massima diffusione”, si legge nel post che conta più di 10 mila condivisioni, non solo di parenti, amici e conoscenti, in diverse regioni d’Italia. Intanto gli inquirenti stanno cercando di analizzare i tabulati del telefono. Marco, da quanto racconta la famiglia, è un ragazzo riservato che non ama particolarmente i social e usa il cellulare solo per necessità. Quel telefono adesso risulta irraggiungibile La famiglia di Marco vive a Tione di Trento con la famiglia. Il ragazzo per motivi di studio invece abita da solo in un monolocale a Varone, vicino a Riva del Garda, dove frequenta il liceo Classico. Il papà, Guido Boni, è il farmacista di Tione, sua madre, Silvia Caramatti, è responsabile del settore farmaceutico di Rovereto. Marco è uno sportivo, gioca a tennis, ha seguito dei corsi per sub ed è un grande escursionista. Appassionato di storia e soprattutto del periodo della Grande guerra 1914-18  ama passeggiare alla ricerca di tracce che raccontano il passato.

 

 

banner 728x90