Michael Schumacher Sono purtroppo sempre meno le speranze di vedere tornare Michael Schumacher alla normalità, oppure a un qualcosa che le assomigli. Dopo l’incidente sulla neve nel Dicembre del 2013, per l’ex campione del mondo della Formula 1, oltre che indimenticato pilota della Ferrari dove ha vinto tutto a suon di record che rimarranno nella storia dell’automobilismo, è iniziato un calvario senza fine. L’ultimo, in ordine di tempo, a parlare delle condizioni di Schumacher, è stato l’ex presidente Ferrari Luca Cordero di Montezemolo, colui che ha condiviso i successi con il pilota alla guida del Cavallino. Montezemolo, in un intervista, confessa che le condizioni del campione non sono buone, e ammette di essere in costante contatto con la famiglia per gli aggiornamenti sulla salute dell’ormai ex pilota. Montezemolo aggiunge che dopo una vita a 300 km/h è assurdo che Schumi abbia fatto questa fine, compromettendo la sua vita in un incidente banale di sci, una delle passioni del tedesco. Montezemolo, inoltre, sottolinea come Michael non fosse uno spericolato, e che l’incidente e la gravità dello stesso sono, a suo dire, solo sfortunate coincidenze e un destino beffardo. Montezemolo ha concluso la sua parentesi su Schumi ricordando i momenti felici trascorsi in Ferrari, commovuendo chiunque ascoltasse.

admin
Author: admin

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui