Polizia

Ancora una azione violenta commessa contro un anziano: questa volta è accaduto a Sassari dove una persona ha puntato una pistola in testa a un anziano per rapinarlo, poi è scappato su un’auto dove ad attenderlo c’era un complice. Ma la loro fuga è durata poco per l’intervento immediato degli agenti della Squadra Volanti e della Squadra Mobile della Questura di Sassari, che li hanno intercettati e bloccati, tutto nella centralissima via Napoli, ad opera di un 49enne algherese e un 32enne sassarese, entrambi con precedenti di polizia. Gli agenti, coordinati dalla dirigente Bibiana Pala, sono intervenuti su segnalazione di alcuni passanti che hanno descritto al 113 un individuo armato di pistola che aveva colpito alle spalle un anziano, impossessandosi del suo portafoglio. L’immediato intervento dei poliziotti ha permesso di ritrovare l’auto: il conducente e proprietario della macchina, è stato trovato in possesso di una pistola giocattolo all’interno del cassetto porta oggetti del cruscotto. Poco dopo è stato rintracciato anche il secondo individuo, che ha cercato di dileguarsi a piedi. Poco distante aveva gettato a terra un’altra pistola giocattolo, recuperata dai poliziotti. Portati in Questura si sono accusati vicendevolmente e quindi sottoposti a fermo di indiziato di delitto e successivamente, così come disposto dal pm, portati nel carcere di Sassari -Bancali con l’accusa di rapina a mano armata. Sono in corso delle indagini per risalire agli autori di un’altra rapina avvenuta nelle prime ore del mattino nei confronti di una donna che stava andando al lavoro e a cui era stata rapinata la borsetta, sempre sotto la minaccia di un’arma. Un episodio che potrebbe essere ricondotto ai due fermati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui