mancini-sarri-napoli-interVia ai titoloni di giornali, via a discussioni più o meno accese, via ai moralisti di turno pronti a scandalizzarsi e puntare il dito. Va detto che, se oggi il calcio non è ancora stato bandito, è quasi un miracolo. Quello che è successo nei campi di calcio e negli stadi di tutto il mondo, nella lunga storia calcistica, potrebbe far inorridire. Ma il calcio è ancora vivo, presente e più solido di prima. Qui stiamo discutendo di bazzecole. Quando poi, cercando negli archivi, esce fuori che il Mancini spiffera-tutto è stato il primo ad usare certi termini, e per di più nemmeno in campo, ma fuori dallo stesso, nei confronti di un giornalista. Mancini che, da calciatore, ha sempre avuto un bel carattere e non le mandava a dire a nessuno, avversari in primis. Qualcuno all’epoca ci ha salvati per non aver rivelato cosa pronunciava il Mancio quando giocava, altrimenti avremmo sentito molto altro, se non di peggio. Sarri ha ammesso di aver sbagliato, e si è scusato privatamente e pubblicamente. Non è un santo e non va descritto come tale. Ma è un uomo di campo, come Mancini. Che ha denunciato il fatto con ipocrisia e memoria corta.

admin
Author: admin

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui