Salvato nello stadio di Borgo Hermada un neonato che ha rischiato di morire soffocato


Campo di calcio

Momenti di tensione quelli vissuti nella mattinata dell’8 febbraio nello stadio della Vittoria di Borgo Hermada, a Terracina, nel corso di una partita tra i piccoli calciatori della squadra locale, la Ssd Hermada, e dell’Asd R11 Simonetta: un bimbo di pochi mesi, al campo con il papà, ha rischiato di soffocare ed è stato salvato da uno degli accompagnatori della squadra di casa, Raffaele Raponi, che è anche un infermiere. Dopo essersi accorto che il figlioletto non stava bene, è stato lo stesso genitore a chiedere aiuto. Raffaele Raponi si è subito precipitato scavalcando una recinzione alta tre metri salvando il piccolo a cui ha praticato la  tecnica anti soffocamento. A raccontare quanto accaduto, è stata la stessa società della Ssd Hermada attraverso un post su Facebook con cui ha voluto ringraziare Raffaele Raponi per il suo provvidenziale intervento che ha permesso di evitare una tragedia

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *