Nella mattinata del 27 luglio, nella stanza del Sindaco Giancarlo Cardillo, si è svolto un incontro tra Comune, Provincia di Latina e dirigenti dell’ATC LT 2 per fare il punto della situazione rispetto alla delicata e complessa situazione riguardante i danni e i pericoli per salute o la viabilità provocati nel territorio comunale dai cinghiali. Ha affermato lo stesso Cardillo: “L’incontro è stato un utile momento di confronto rispetto ad una problematica molto sentita da parte della popolazione. Nel corso della riunione però è stata prodotta anche una determina della direzione agricoltura della Regione Lazio datata 27 luglio 2021, quindi in data odierna che approva il Piano di gestione della specie cinghiale proprio nel distretto territoriale di caccia LT2 per la stagione venatoria 2021/2022 da attuarsi a dar data dalla esecutività della citata determina. In questo modo, si potrà iniziare ad avviare le operazioni di prelievo in selezione dei cinghiali nel rispetto delle prescrizioni e delle modalità tecnico operative specificate nella delibera stessa. Saranno impegnati in questa operazione soltanto i cacciatori iscritti all’albo regionale dei cacciatori di selezione. E’ evidente che il problema dei cinghiali anche nel nostro territorio merita una più complessa attenzione che come Amministrazione Comunale cercheremo di seguire nel miglior modo possibile evitando ogni tipo di abuso o discriminazione. Ora occorre che tutti i soggetti deputati facciano ogni passaggio nel più breve tempo possibile al fine di rendere operativo il Piano”. All’incontro, oltre al Sindaco Cardillo, sono intervenuti l’Arch. Chiota (funzionario) e il Geom Marzullo della Provincia, il Comandante della Polizia Provinciale dott. Miraglia, il dott. Brusca (Presidente ATC LT2) e Di Mambro e Di Pinto (delegati ATC LT2) e il delegato del Sindaco Gagliardi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui