Nicola Vicidomini

10 gioni fa Nicola Vicidomini era uscito di casa dicendo alla famiglia che sarebbe andato a Formia a trovare degli amici, ma in realtà da quel momento se ne erano perse le tracce. Ma alla fine è arrvata la peggiore delle notizie: il corpo del 56enne campano è stato rinvenuto nel tardo pomeriggio dell’11 ottobre intorno alle 18, a Salto di Fondi non lontano dalla Flacca, sulle dune, in una zona scarsamente frequentata. Intorno alle 13.30 dell’11 ottobre era stata avvistata la sua auto, una Mercedes Classe A di colore nero oggetto di ricerche proprio perché di proprietà dell’uomo di cui si erano perse le tracce dopo un allontanamento volontario e al cui interno è stato trovato anche il cellulare del 56enne che risultava essere spento da giorni. A quel punto è scattato l’allarme, e temendo per il peggio, è stato attivato il piano di ricerche di persone scomparse che ha visto scendere in campo i carabinieri della Tenenza di Fondi con i colleghi della Compagnia di Terracina. Intorno alle 18 sono stati i vigili del fuoco impegnati nelle ricerche a ritrovare il corpo dell’uomo ormai senza vita. Da quanto appreso, da un primo esterno del corpo, che al momento del rinvenimento non presentava segni di violenza, la morte del 56enne potrebbe risalire a qualche giorno fa, anche una settimana. Sarà l’autopsia a chiarire le cause del decesso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui