Mario Picca

Il presidente regionale di Federlazio Silvio Rossignoli ha introdotto il nuovo presidente provinciale, che assume la guida dell’associazione delle piccole e medie imprese pontine dopo le dimissioni di Franco Giacomo Sacchi: ” Festeggiamo il ritorno in pista di Marco Picca. Mi ha insegnato a conoscere questa provincia e sono felice di ritrovarlo“. Ha detto il nuovo presidente, che aveva già ricoperto lo stesso incarico circa 18 anni fa: “Oggi mi sento ancora più responsabile delle mie parole e delle mie azioni. La responsabilità che oggi i colleghi imprenditori mi accordano supera ampiamente il piacere e l’onore che mi attribuiscono. L’emergenza Covid ha anticipato e accelerato alcuni importanti cambiamenti sociali, economici e di relazioni sui quali dobbiamo fare attente analisi, aggiornando il nostro modo di fare impresa”.  Dalla sala del circolo cittadino di Latina, che nella giornata del 28 luglio ha riunito imprenditori, sindacati e rappresentanti delle istituzioni, Picca ha lanciato anche un nuovo corso di “collaborazione istituzionale. C’è qualcuno che guarda finalmente a chi cerca di fare il proprio mestiere senza scorciatoie. Siamo grati per questo e ci mettiamo a disposizione. La Federlazio non conosce le parole omertà e reticenza: diremo tutto quello che vedremo e che non va bene. Questa scelta l’abbiamo fatta chiaramente: siamo dalla parte dello Stato. E rinnoviamo l’invito ad altre associazioni a collaborare, perché da soli si fanno percorsi brevi, spesso tortuosi e improduttivi”. Il ringraziamento è rivolto alle istituzioni che hanno lanciato un preciso messaggio alle imprese: occorre difendere le aziende sane. Picca ha affrontato i temi dello sviluppo del territorio: il litorale, il sistema portuale, le infrastrutture, la Roma-Latina, l’edilizia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui