Tribunale

Riprende dopo la pausa estiva l’attività del Tribunale di Latina. Da martedì 8 settembre ricominceranno le udienze anche se comunque con una regolamentazione che tiene ancora conto delle disposizioni di sicurezza per il Covid, disposizioni che sono valide fino  al 15 ottobre. La ripartenza a piazza Buozzi sarà in ‘modalità mista’ con gli uffici operativi ma con alcune limitazioni negli orari e negli accessi. Il personale non è ancora rientrato completamente e parte dei dipendenti continuerà nelle prossime settimane a lavorare in regime di smart working gestendo da casa alcuni fascicoli quando questo è possibile. Per quanto riguarda il settore penale si terranno i processi per direttissima, gli interrogatori le udienze con imputati detenuti e quelle con caratteristiche di particolare urgenza mentre le altre saranno rinviate d’ufficio come è accaduto negli ultimi mesi. L’accesso in Tribunale continuerà ad essere contingentato e consentito solo ed esclusivamente alle parti interessate ai processi della giornata – avvocati, imputati, parti civili, testimoni. Nel settore civile  si punterà a gestire i procedimenti in via telematica mentre l’ufficio del giudice di pace riparte giovedì con il primo blocco di udienze penali – 15 in tutto – per ciascuna delle quali è stato fissato l’orario di accesso ai locali di via Vespucci, quelle che non possono essere trattate per ragioni di tempo saranno rinviate. Presso il giudice di pace, allo scopo di evitare il sovraffollamento dei locali, sono stati attivati cinque nuovi indirizzi di posta elettronica certificata da utilizzare per il deposito degli atti via mail e senza doversi recare presso la sede.  Gli indirizzi, che saranno operativi da martedì, sono dedicati alle iscrizioni di decreti ingiuntivi; alle iscrizioni a ruoli di procedimenti; alle attestazioni di non iscrizioni a ruolo; alle costituzioni in giudizio e alla sezione civile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui