Albero

E’ ripartito nel Lazio il progetto “Ossigeno” per la piantumazione di 6 milioni di alberi, uno per ogni cittadino della regione. La Regione Lazio, come è stato spiegato, “investe in un nuovo avviso di manifestazione di interesse rivolto agli Enti pubblici o di diritto pubblico, agli Enti di diritto privato accreditati dalla Regione Lazio e agli Enti del terzo settore per selezionare proposte progettuali volte alla piantumazione di alberi e arbusti, preferenzialmente autoctoni”. Ha detto il governatore Nicola Zingaretti: “Con 10 milioni di euro per il triennio 2020/2022 riprendiamo un discorso che si è interrotto qualche mese fa, riparte infatti il progetto ‘Ossigeno’ per fare del Lazio la prima regione green in Italia. Con l’emergenza Covid siamo stati costretti a riorganizzare l’agenda delle priorità, ma nel segno della ripartenza stiamo riavviando le grandi azioni strategiche che avevamo predisposto. Il progetto ‘Ossigeno’ è una di queste, e realizzarlo oggi è ancora più importante di prima, è il segno tangibile che la rinascita è possibile, e con grande entusiasmo torno a parlare in maniera concreta di questa iniziativa. Vogliamo non solo finanziare progetti di fornitura e messa a dimora degli alberi più interessanti dal punto di vista ambientale e paesaggistico, ma sostenere idee che si ispirino ai principi di educazione alla sostenibilità ambientale di tutta la cittadinanza.  Usciremo dalla crisi sociale ed economica provocata dal Coronavirus solo se sapremo imprimere una vera svolta al nostro modello di sviluppo, a partire dalla valorizzazione dei beni naturalistici e dalla necessità di una lotta radicale alle cause dei cambiamenti climatici. La Regione Lazio c’è, non molliamo di fronte a nessuna difficoltà perché siamo convinti che la partecipazione mirata alla crescita del patrimonio ambientale di qualità rappresenta una garanzia di benessere delle nuove generazioni”. Il progetto “Ossigeno” fa parte del più ampio programma di azioni “Lazio Green” con l’obiettivo di contrastare il cambiamento climatico, compensare le emissioni di Co2, proteggere la biodiversità. Il 21 novembre 2019, in occasione della Giornata Nazionale degli Alberi e della Festa dell’Albero promossa da Legambiente, è entrata nel vivo la messa a dimora dei primi 5.000 alberi e arbusti provenienti dal Vivaio del Parco Regionale dei Monti Aurunci, con il coinvolgimento di scuole e università pubbliche del Lazio, ospedali e centri anziani, Parchi Regionali, Istituti Culturali, Dimore storiche, musei, biblioteche, beni demaniali, Ater, Ipab e tanto altro.Il progetto riparte con un nuovo avviso pubblico, online da giovedì 6 agosto. Le proposte dovranno essere inviate all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC): direzioneambiente@regione.lazio.legalmail.it, secondo le specifiche riportate nell’avviso, entro e non oltre 90 giorni dalla data di pubblicazione. Sia gli alberi sia le opere necessarie alla piantumazione saranno totalmente a carico della Regione Lazio e non prevedono alcun onere per i beneficiari, ad eccezione della successiva manutenzione delle piante.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui