Tabella

Rinviata al 22 dicembre prossimo l’udienza del processo “Alba Pontina”  a carico di Armando Lallà Di Silvio, la moglie Sabina De Rosa, Federico Arcieri, Angela, Genoveffa Sara e Giulia Di Silvio, Francesca De Rosa e Tiziano Cesari accusati di avere costituito un’associazione per delinquere di stampo mafioso che si occupava del traffico di droga, estorsioni con modalità mafiose ai danni di imprenditori, commercianti, commercialisti e avvocati, oltre che accaparrarsi l’attacchinaggio in alcune campagne elettorali. Il Tribunale ha preso atto che uno degli imputati si trova in quarantena a causa di un familiare contagiato ed ha rinviato nella prossima udienza dove verranno ascoltati alcuni testi della difesa in particolare l’imprenditore Luciano Iannotta, imputato di reato connesso e arrestato intanto nell’ inchiesta “Dirty Glass”, Antonio Fusco, per cui è stato chiesto il rinvio a giudizio in un procedimento stralciato dall’indagine principale, Valentina Riccio e l’avvocato Nunziata. I pubblici ministeri Luigia Spinelli e Claudio De Lazzaro hanno intanto chiesto un’integrazione della perizia sulle intercettazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui