Rinviato a giudizio un uomo che ha cercato di bruciare suppellettili in modo illegale


Il giudice La Rosa

Un uomo aveva deciso di sbarazzarsi di computer, stampanti e vecchi mobili dandogli fuoco provocando un incendio di vaste dimensioni. Nella mattina del 6 febbraio  Elio Soldà, 78enne di Latina, è stato rinviato a giudizio con l’accusa di combustione illecita di rifiuti e dovrà comparire davanti al giudice monocratico del Tribunale di Latina Morselli il 22 giugno prossimo. L’uomo, assistito dall’avvocato Adriana Anzeloni, è comparso davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Mario La Rosa per rispondere di un fatto che risale al 15 giugno 2014.  Quel giorno Soldà aveva dato alle fiamme alcuni vecchi mobili insieme a stampanti e computer in via del Mascarello, in località Foceverde al lido di Latina ma le fiamme erano divampate a tal punto da richiedere l’intervento dei Vigili del Fuoco. Per lui era scatta una denuncia per combustione illecita di rifiuti, reato del quale dovrà rispondere davanti al giudice.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *