Rialzarsi insieme: l’Avvento di Fraternità della Caritas Diocesana di Gaeta

Locandina Caritas Gaeta
Locandina Caritas Gaeta

Un Avvento all’insegna del terremoto che tre mesi fa ha messo l’Italia centrale in ginocchio. E’ questo il senso dell’Avvento che in attesa del Santo Natale l’Arcidiocesi di Gaeta vuol fare attraverso la Caritas Diocesana, che nella nota stampa ha detto che Sono passati tre mesi dalla prima scossa, ma la terra continua a tremare nelle zone dell’Italia centrale. Noi non possiamo dimenticare tutte quelle comunità, tutti quei fratelli e sorelle che abitano i territori feriti, ma dove la presenza e l’impegno della Caritas restano costanti anche in quelle terre dove i numeri e i dati non riescono a raccontare ‘il faccia a faccia’ con l’immane tragedia, la trama delle relazioni, la fatica di abitare l’emergenza, la fede e la speranza di tanti.
Grazie alla colletta nazionale del 18 settembre e alla generosa risposta solidale sono finora pervenuti a Caritas Italiana 16 milioni di euro, prontamente trasferite alle Diocesi più colpite per i primi interventi. Nella nostra Diocesi è stata raccolta la somma di € 47.951,75 inviata a Caritas Italiana per gli interventi d’urgenza nei territori della Chiesa Reatina, con cui le Diocesi del Lazio sono gemellate. La rete Caritas finora ha garantito lascolto delle persone presenti nei territori, con particolare attenzione alle fasce più deboli, l’accompagnamento pastorale, l’informazione: inoltre si è coinvolta direttamente per rispondere ai bisogni primari, fornendo beni e strumenti per favorire la ripresa delle attività economiche, soprattutto nelle aree rurali. In tutte le zone colpite si sta completando il monitoraggio dei bisogni a carattere sociale ed economico, si stanno avviando interventi mirati per la ripresa delle attività produttive e sono in via di realizzazione Centri polifunzionali per riannodare relazioni e rapporti comunitari. Nella diocesi di Rieti sono state già realizzate 5 sale di comunità, spazi per la vita sociale e il culto, mentre sono in fase di attuazione quelle di Scai e Sant’Angelo e si sta valutando come allestirne un altra a Grisciano. Tutto ciò con i fondi delle raccolte fatte nelle parrocchie delle Diocesi del Lazio.
La rete Caritas è pronta però a moltiplicare gli sforzi per dare risposte alle nuove molteplici necessità. Prosegue dunque l’impegno e l’accompagnamento della Chiesa di Gaeta alle zone colpite dal sisma e l’Avvento di Fraternità è l’occasione per raccogliere offerte destinate ad alleviare le sofferenze e rispondere alle difficoltà dei nostri fratelli colpiti così duramente dal sisma. Vorremmo realizzare, con l’aiuto di tutti, opere significative e utili, opere che facciano sentire la nostra vicinanza come un grande abbraccio fraterno.”

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *