Manifestazione

I lavoratori del supermercato Panorama sono chiamati, da lunedì 26 luglio, ad esprimersi con un referendum sulla proposta avanzata dall’azienda per il futuro dei lavoratori dopo la chiusura del punto vendita del Latina Fiori in programma per il 31 luglio prossimo. La proposta di consultazione è della Uiltucs che ha ribadito nel corso dell’incontro con Pam Panorama i pesanti dubbi sul cosiddetto ‘piano sociale’ che non risponde agli impegni assunti dal gruppo il 9 luglio scorso nella giornata di sciopero indetta dai dipendenti. Ha sottolineato il sindacato:”La proposta per la fuoriuscita volontaria si limita ad un budget per una sola parte dei lavoratori e non per l’intera forza lavoro: raggiunto il numero di venti per gli altri che non avranno avuto il tempèo di cdecidere non ci sarà l’incentivo dell’esodo. Per quanto riguarda la ricollocazione Panorma mette a disposizione trasferimenti soltanto al nord Italia e non prevede nessun lavoratore ricollocato nel Lazio nonostante nel perimetro di 80 chilometri ci siano 10 punti vendita del Gruppo Pam. Questa proposta  non è adeguata ad un  vero piano sociale: il Gruppo ha già recato danni irreparabili a questi lavoratori. Chiediamo l’ incremento sulle  ricollocazionivo e lasciamo decidere ai lavoratori ed alle famiglie senza ostruzionismo aziendale. Lavoratrici i lavoratori di Panorama si esprimeranno con il referendum nei confronti di una Società’ per Azioni che sino all’ultimo giorno,31 luglio data della chiusura, è attenta al solo profitto”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui