Quello che dei gay non ci dicono

adozione-gay-coppiaIl problema (ammesso che di problema si tratti) intorno all’omosessualità e al riconoscimento (questo sì un problema) di determinati diritti (matrimonio e adozione) alle coppie omosessuali è, prima ancora che una questione reale, umana e scientifica, è una questione meramente ideologica dove gli interessi degli stessi omosessuali non sono perseguiti e tutelati dagli stessi paladini pro-gay. Tanto che gli stessi omosessuali, in buona fede, sono strumentalizzati, tanto da essere ignorati e silenziati qualora affermino ovvietà contro l’ideologia imperante. Ecco un esempio piuttosto evidente, riportato dalla rivista Tempi: “Uno studio del 24 marzo 2014 pubblicato sulla autorevole rivista di studi gender “Journal of GLBT family studies”, curato da Pauline Erera dell’Università di Washington e da Dorit Segal-Engelchin dell’Università Ben Gurion israeliana, ha messo in mostra la nuova tendenza che si sta sviluppando, soprattutto in Israele, cioè, attraverso la co-genitorialità, la creazione delle cosiddette famiglie etero-gay.” Si legga bene ciò che gli stessi omosessuali affermano: “Lo studio, inoltre, rileva e sottolinea espressamente due elementi interessanti. Primo: molti di questi padri gay dichiarano che non sceglierebbero mai una donna lesbica con cui condividere la genitorialità, poiché le lesbiche sono da essi ritenute un pericolo per il loro ruolo paterno in quanto tendono ad escludere sistematicamente il padre dalla vita dei figli. Secondo: le principali motivazioni chiave che spingono questi padri gay ad una simile scelta sono sostanzialmente tre: la convinzione che la madre sia essenziale poiché le madri hanno qualità che i padri non hanno; l’importanza della genitorialità biologica che li lega alla prole; e soprattutto che il miglior interesse dei figli sia quello di avere due genitori di sesso opposto per poter crescere.” [tempi.it] Ovviamente questi fatti e queste parole non occupano le pagine dei giornali titolati e su di essi non si fanno campagne mediatiche atte a scardinare le convinzioni delle persone.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *