banner 728x90
Roberto Mancini

E’ ormai quasi fatta per Roberto Mancini come CT dell’Italia, in quanto lo stesso allenatore e la sua società attuale, lo Zenit di San Pietroburgo, si è risolto il contratto consensualmente. La notizia, nell’aria da qualche giorno, è stata formalizzata con una nota sul sito del club russo, con il quale il tecnico jesino vantava un accordo triennale: “L’accordo con l’allenatore italiano cessa di essere valido da lunedì 14 maggio“. Oggi Mancini guiderà per l’ultima volta lo Zenit nell’ultimo match di campionato contro lo SKA Khabarovsk. Poi nel suo futuro ci sarà la nazionale azzurra. “Il contratto è risolto di comune accordo dalle parti senza il pagamento di un risarcimento reciproco“, ha fatto sapere il club russo. Roberto Mancini era arrivato allo Zenit il 1° giugno 2017. Sotto la sua guida, il club russo ha disputato 44 partite, con 21 vittorie, 13 pareggi e 10 sconfitte. A una giornata dal termine è al 5° posto in campionato, qualificata per l’Europa League. Per favorire l’accordo l’ex interista avrebbe rinunciato ad una super-buonuscita da circa 13 milioni di euro, come da accordi.

banner 728x90