Proseguono gli interrogatori in carcere per l’operazione Touch Down, Mastrantoni accusa un malore e finisce in ospedale

Soldi sequestrati

Proseguono ancora gli interrogatori per i sospettati di “Touch Down”, anche Raffaele Del Prete e Andrea Caiazzo, i due imprenditori arrestati nell’ambito dell’inchesta Touch Down, hanno deciso di non rispondere ieri alle domande del Gip e di restare in silenzioHa invece risposto all’interrogatorio Americo Iacovacci, tecnico del settore Viabilità della Provincia, assistito dall’avvocato Pasquale Cardillo Cupo. L’impiegato dell’ente di via Costa, coinvolto nell’operazione, ha respinto le accuse a suo carico e fornito al giudice per le indagini preliminari Giuseppe Cario la propria versione dei fatti. Si è reso necessario un ricovero in ospedale per l’ex vicesindaco del Comune di Cisterna Alvaro Mastrantoni, che lunedì, poche ore dopo l’arresto, ha accusato un malore improvviso ed è stato ricoverato d’urgenza in cardiologia. Per lui l’interrogatorio è stato quindi rinviato a quando le sue condizioni di salute saranno migliorate.Intanto è stata respinta la richiesta di scarcerazione per Stefano Ettorre. La prossima settimana prenderanno il via gli interrogatori per gli altri arrestati che si trovano ai domiciliari.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *