Locandina Lilt
Locandina Lilt

Il dott. Fabio Ricci, oncologo del Goretti di Latina, mette in evidenza l’attività della Lilt per la prevenzione nella lotta al tumore, in particolare del tumore al seno:

“È bene rilevare che La Campagna Nastro Rosa consiste nel ricordare alle donne in particolare, ma anche agli uomini in quanto, purtroppo, non ne sono esenti, che con una costante Prevenzione e con una Educazione in campo Oncologico, il tumore al seno, definito per la sua natura il “big killer”, può essere praticamente sconfitto definitivamente. Cresce l’incidenza tumorale al seno ma una diagnosi precoce fa la differenza. Intervenire subito può far salire le possibilità di guarigione del tumore al seno a oltre il 90%. La neoplasia mammario rappresenta, in Italia, la prima causa di morte per tumore nelle donne. La sopravvivenza relativa a 5 anni dalla diagnosi, indipendentemente da altre patologie, è in moderato ma costante aumento da molti anni: l’81% dal 1990 al 1994, 85% dal 1995 al 1999, 87% dal 2000 al 2004. (Fonte AIOM e AIRTUM) La manifestazione dell’Ottobre in rosa è in relazione al fatto che per festeggiare degnamente le Donne bisogna realmente combattere, per sconfiggerlo, il cosiddetto BIG KILLER rappresentato dal tumore al seno. È necessario, quindi, sviluppare la cultura della consapevolezza che significa introdurre, nell’immaginario collettivo, che una prevenzione costante e un migliore e adeguato stile di vita sono necessari per mantenere un buon standard della qualità della vita. Come sapete, il Servizio Sanitario Nazionale, secondo il dettato dell’art. 32 della nostra Costituzione, “deve tutelare la salute come fondamentale diritto dell’individuo e della collettività” e, quindi, la Lega si è candidata al perseguimento di questo obiettivo affiancando, in maniera sinergica, la ASL di Latina e collaborando nel promuovere a tutti i livelli tra la gente l’importanza che riveste il seguire costantemente la prevenzione sanitaria, sia essa primaria, secondaria o terziaria. La Mission della LILT di Latina, quindi, è quella di diffondere la Cultura della Prevenzione Primaria, Secondaria, Terziaria, e di promuovere una corretta Educazione in campo Oncologico, mediante corsi che insegnano come smettere di fumare e con incontri, dibattiti su tutti i campi dell’Oncologia, che si organizzano presso le scuole, le Associazioni, le comunità e in tutti quegli eventi dove siamo invitati. Questa mission noi la attuiamo secondo il principio delle tre S. – Sapere – Saper fare – Saper comunicare. La LILT e la AUSL, grazie a questa intesa, per prestazioni erogate in quantità e qualità, hanno conseguiti in alcuni campi come la Senologia, settore nel quale opera il dott. Ricci, risultati che per i riconoscimenti ottenuti, collocano le due Istituzioni tra le migliori realtà a livello Nazionale e Internazionale, non ultimo quello del “Simposio di San Antonio” nel Texas nel 2012, uno dei più prestigiosi Convegni al mondo sulla Senologia, che ha pubblicato il lavoro svolto dal dott. Fabio Ricci e della sua equipe in una sezione dove erano disponibili solo 28 posti al mondo.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui