Proposta la presidenza del progetto Emas alla Provincia di Latina

Logo Emas
Logo Emas

Il progetto Emas è stato discusso nella sede dell’Amministrazione Provinciale di Latina. Di che cosa tratta questo progetto? E’ il modello di registrazione volontaria sulla gestione ambientale creato dall’Unione Europea e rivolto alle organizzazioni come aziende, enti e territori che intendono monitorare, controllare ed ottimizzare le proprie prestazioni ambientali. Una super certificazione che qualifica le imprese che ne entrano a far parte e il cui comitato promotore, nato alcuni anni fa da una intuizione di Unindustria Latina che ne ha curato anche la gestione tecnica in collaborazione con le aziende promotrici (tutte del settore chimico farmaceutico) e gli enti interessati che ricadono nel distretto, ossia i comuni di Sermoneta, Aprilia e Cisterna, oltre alla Camera di commercio di Latina.
Nella seduta odierna il presidente del Soggetto Gestore della certificazione Emas, il dottor Francesco Traversa ha tenuto la relazione finale del suo mandato e comunicato l’adesione allo stesso organismo, di cui si propone un rilancio, del Consorzio Industriale Roma-Latina e del Cueim, il Consorzio Universitario di Economia Industriale e Manageriale di cui fa parte anche l’Università La Sapienza di Roma. Adesioni importanti così come sono importanti i partner che credono nel progetto Emas, tra questi: Abbvie, Acraf, Biosint, Bsp Pharmaceuticals, Catalent, Chemtura, Haupth Pharma, Ibi, Janssen, Intervent Productions, Recordati, Wyeth Lederle, Isagro, Mga.
In questo contesto il presidente uscente del Soggetto Gestore, Francesco Traversa, ha proposto durante il suo intervento di affidare la presidenza alla Provincia di Latina e quindi all’attuale presidente Eleonora Della Penna a cui spetterebbe il ruolo di ricomporre l’organismo e il Comitato Tecnico Scientifico: “Una proposta – ha affermato Traversa – condivisa da tutte le aziende aderenti proprio per il ruolo istituzionale della Provincia, come ente di area vasta. Siamo convinti che grazie alla competenza degli uffici, il presidente della Provincia riesca a garantire competenze straordinarie nell’ambito del percorso strategico di potenziamento del protocollo Emas non solo per il distretto Chimico Farmaceutico ma anche in previsione di un ampliamento, anche in virtù della normativa ambientale regionale, ad altri distretti industriali come l’agroindustria. Serve una leadership vera e, in tal senso, la Provincia può dare alle imprese e agli enti che fanno parte del Soggetto Gestore un impulso concreto”.
La proposta di Traversa verrà valutata dal presidente nell’ambito di un confronto istituzionale con gli altri enti che fanno parte del Soggetto Gestore: i Comuni, la Camera di Commercio e il Consorzio Industriale. “Ringrazio le aziende, Unindustria, la Camera di commercio e tutti i soggetti che hanno creduto, nel corso degli anni, in questa iniziativa importantissima che, di fatto, pone il nostro territorio all’avanguardia dal punto di vista delle certificazioni ambientali delle nostre imprese – ha affermato nel corso del suo intervento il presidente Della Penna -. Si tratta di un progetto estremamente importante che va portato all’esterno e valorizzato anche nell’ambito di una campagna informativa. Valorizzare la cultura del rispetto dell’ambiente da parte delle imprese che credono, investono e lavorano in questa direzione e rendere pubblici questi risultati condividendoli con i nostri concittadini, contribuisce senza dubbio alla crescita del nostro territorio. Il lavoro fatto va in questa direzione e va indubbiamente implementato con un impegno più concreto e più diretto delle istituzioni. Questo è il lavoro di sinergia in cui crediamo da sempre”.
La riunione per il rinnovo delle cariche interne al Soggetto Gestore e al Comitato Tecnico è stata dunque rinviata alla prossima settimana per consentire al presidente Della Penna di confrontarsi con i rappresentanti istituzionali del territorio e illustrare le iniziative e la proposta avanzata dalle imprese e dal presidente uscente del Soggetto Gestore di Emas.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *