Locandina

Nella Casa del Combattente di Latina è stato presentato nella mattinata del 20 dicembre dal Professor Giorgio Maulucci, alla presenza dell’Ammiraglio Massimo Porcelli Vice Presidente del Gruppo ANMI di Latina e dei rappresentanti delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma di Latina che promuovono l’iniziativa (Istituto del Nastro Azzurro fra Combattenti decorati al Valor Militare, Associazione Nazionale Marina d’Italia, Associazione Nazionale Bersaglieri, Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, Associazione Nazionale Combattenti e Reduci e Associazione Nazionale Famiglie dei Caduti e Dispersi in Guerra) il progetto “Film Studio – il Cinema nelle scuole” che sarà ospitato presso la Casa del Combattente di Latina. In un periodo storico in cui la scuola è in molti casi ritenuta non al passo con i tempi, i mezzi a disposizione degli Istituti non sono mai sufficienti, il personale docente spesso è oberato dalla burocrazia e impossibilitato ad avvalersi di strumenti moderni per l’insegnamento, diventa non solo utile ma anche necessario offrire ai giovani modalità originali e innovative per imparare, ampliare le loro conoscenze ma soprattutto sviluppare un sano pensiero critico. In questo contesto è nata l’idea del progetto “Film Studio – il Cinema nelle scuole”. Come ha illustrato il prof. Maulucci, ex preside del Liceo Classico Dante Alighieri di Latina, la sua necessità di fornire “visioni altre” ai ragazzi, i lunghi colloqui con alcuni docenti del liceo e il desiderio espresso da alcuni studenti di approfondire determinate tematiche attraverso la nobile arte del cinema, ha portato all’organizzazione di alcuni incontri, indirizzati principalmente al pubblico più giovane, dedicati alla settima arte. L’iniziativa prenderà il via mercoledì  22 dicembre alla Casa del Combattente con un incontro, già sold out, incentrato su 8 e ½ di Federico Fellini. Il professor Maulucci analizzerà alcune scene scelte e le commenterà insieme ai ragazzi in un dibattito attivo e partecipe. Sono in programma per ora altri due incontri che avranno una cadenza probabilmente quindicinale che verteranno su Giulietta degli Spiriti (1965) e su Fellini Satyricon (1969). Ma è assai probabile che l’iniziativa proseguirà con ulteriori temi, autori e approfondimenti. Il prof. Maulucci ha raccontato nel corso della conferenza stampa di aver sperato dapprima di poter tenere questi incontri presso l’auditorium del Liceo Classico, dotato di un proiettore e degli strumenti più adatti a tale scopo che lui stesso durante gli anni della sua presidenza aveva procurato alla scuola, ma non ha avuto l’autorizzazione. In suo soccorso sono arrivate le Associazioni Combattentistiche e d’Arma di Latina che in un più ampio obiettivo di coinvolgere i giovani, in particolare gli studenti, in attività culturali di scoperta non solo della storia cittadina e nazionale, ma anche dell’edificio che le accoglie “La casa del Combattente”, si adoperano da tempo nell’organizzazione di eventi culturali. Questa unione di intenti è diventata una occasione per far vivere ai ragazzi una esperienza che unisce la conoscenza dei luoghi della propria città, il riappropriarsi di edifici e spazi magari conosciuti solo per nome e di contestualizzare queste (ri)scoperte con l’approfondimento di una disciplina, il Cinema, che purtroppo ancora non fa parte dei programmi ministeriali ma che ha da offrire ai giovani strumenti di conoscenza della realtà di altissimo valore culturale e al contempo di grande piacere e divertimento. Il professor Maulucci, che da preside ha ospitato al Liceo Classico grandi Maestri del cinema come i Fratelli Taviani, Marco Bellocchio, Nicola Piovani, Vittorio Storaro, Paolo Sorrentino, spettacoli del Piccolo di Milano, del Teatro Argentina e molti altri,  ha sempre sostenuto la multidisciplinarietà della scuola, la necessità di coinvolgere i ragazzi in prima persona in cineforum, spettacoli teatrali e laboratori. Una felice iniziativa che coinvolge gli studenti delle scuole di Latina, ma che potrà essere seguita anche in streaming da tutta la cittadinanza. La partecipazione è assolutamente gratuita, ma dato il numero limitato dei posti è consigliabile la prenotazione. Per prenotare, seguire le dirette e interagire con gli organizzatori è possibile consultare la pagina Facebook del progetto Film Studio – Il Cinema nelle Scuole e sul profilo Instagram ufficiale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui