Presentato il Festival del Blu a Gaeta

Logo
Locandina
Presentazione
Presentazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gaeta per tre giorni avrà il naso all’insù, con il Festival del Blu che si svolgerà a Gaeta dal 19 al 22 ottobre che farà sognare ed emozionare offrendo, soprattutto agli studenti della nostra città, l’opportunità di conoscere ed incontrare chi “viaggia” nello spazio e coloro, le agenzie spaziali, che dalla terra permettono di proiettarci verso l’universo infinito. Un grande evento organizzato dal Comune di Gaeta con il Patrocinio della Regione Lazio, dell’ASI, agenzia spaziale italiana, dell’ESA, European Space Agency e dell’Aipas associazione delle imprese per le attività spaziali, in collaborazione con la Pro Loco Gaeta, l’ITS “Fondazione G. Caboto” e l’Associazione “La Cittadella” ATS. Ha spiegato il Sindaco Cosmo Mitrano:  “Gaeta  è una città sempre più vivace, brillante, ricca di iniziative e attenta alla cultura, alle politiche sociali ma soprattutto una città proiettata al futuro. Il Festival del Blu è un evento unico ed originale che nasce da un’idea della Delegata Roberta Castini supportata dall’Assessore Lucia Maltempo e dalla delegata Carla Casale. A loro rivolgo un sentito ringraziamento così come intendo ringraziare i Partner istituzionali quali le agenzie spaziali europea ed italiana ESA ed ASI, nelle persone della nostra concittadina Ersilia Vaudo Chief Diversity Officer ed Anna Sirica Direttore Generale, gli astronauti JeanFrancois Clervoy e Paolo Nespoli che hanno accolto con grande entusiasmo l’invito a partecipare al Festival del Blu qui a Gaeta, l’Associazione delle imprese per le attività spaziali, l’astrofisica e curatrice della mostra Space Girls Space Women Fiorella Coliolo e tutti i relatori e divulgatori scientifici ESA che interverranno”. Ha precisato l’Assessore alla Pubblica Istruzione Lucia Maltempo:  “Si tratta di una grande opportunità per Gaeta ma soprattutto per i nostri studenti che avranno modo di incontrare divulgatori scientifici, astrofisici ed astronauti delle agenzie spaziali i quali si recheranno nelle scuole primarie e secondarie di primo grado della nostra città, allestendo i loro laboratori avvicinando così i bambini alla scienza attraverso il gioco. Un’occasione unica anche per la nostra generazione che è cresciuta guardando il cielo ed immaginando lo spazio quale frontiera misteriosa da esplorare ammirando le imprese dei pionieri dei viaggi spaziali”. Precisa invece la promotrice del “Festival del Blu” la Delegata del Sindaco ai rapporti con gli Enti e le Istituzioni Nazionali e Internazionali Roberta Castini che “sarà un’originale miscela di appuntamenti all’insegna della cultura scientifica e tecnologica, che mira a focalizzare l’importanza dello spazio per la protezione del nostro pianeta con particolare interesse alla salvaguardia dell’ambiente del mare non trascurando l’aspetto favoloso della magia e della poesia della musica dello spazio. Gaeta è un luogo magico avvolto da un orizzonte che separa il cielo dal mare. Per quattro giorni questa linea di confine si dissolverà in un unico grande blu tema del primo Festival. In questi giorni scienziati, poeti, studenti e gente comune si ritroveranno assieme per effettuare un viaggio emozionante. La dimensione del blu che ci proietta nel futuro sarà il filo conduttore attorno a cui raccontare questo viaggio al pubblico e ai ragazzi in particolare, perché il futuro parte da qua”. Ha aggiunto la Delegata alle Pari Opportunità Carla Casale:  “Il Festival del Blu  è un magico viaggio nello spazio ma non solo. Tra i vari ed importanti momenti che caratterizzeranno questo straordinario evento mi preme di sottolineare la presenza di un nutrito gruppo di donne che ricoprono ruoli determinanti nelle maggiori agenzie spaziali, ESA ed ASI, nelle Università ed Istituti di ricerca. Donne che hanno decisamente contribuito con il loro esempio a rendere le cosiddette materie S.T.E.M.: scienza, tecnologia, ingegneria e matematica più accessibili a tutti. Momento particolarmente significativo è la tavola rotonda che s i terrà sabato 20 all’Istituto Nautico “G. Caboto” dal titolo “la diversità del Blu” che vedrà la presenza di Ersilia Vaudo che coniuga le sue passioni: spazio e diversità. Nel corso dell’incontro sarà presentata la mostra curata dall’astrofica Fiorella Coliolo presso il Bastione la Favorita un progetto umano e visuale che attraverso le foto mira a promuovere il ruolo delle donne nel settore spaziale e non solo!” L’inaugurazione del Festival del Blu è in programma venerdì 19 ottobre alle ore 9 presso il Cinema “Teatro Ariston” di Gaeta.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *