Il liceo Grassi di Latina

Uno degli hashtag più utilizzati sui social durante l’emergenza coronavirus  è stato #lascuolanonsiferma, per raccontare le tante esperienze di didattica a distanza. Ieri i ragazzi dell’Istituito Corradini-Frezzotti e del Liceo scientifico G.B. Grassialla finale regionale del Premio Scuola Digitale 2020Hacommenta l’assessore alla Pubblica Istruzione Gianmarco Proietti: “Un riconoscimento che ci parla, oltre che di successo, anche di lavoro, impegno, programmazione. Perché mentre ai non bene informati la vittoria di due scuole della città di Latina potrebbe sembrare un caso eccezionale, questo prestigioso premio testimonia invece un lavoro quotidiano straordinario. Non è un episodio quindi, ma è la scuola di oggi nella sua migliore espressione: la ricchezza delle nuove tecnologie come strumento per la cura della relazione, l’approfondimento, la ricerca. La complessità diviene sistema e diventa esempio per tutte le scuole del territorio nazionale. Insieme con l’assessore Paola Briganti partecipammo nella giuria del premio provinciale e rimanemmo colpiti dalla qualità dei progetti, soprattutto dal modo in cui questi progetti rivelassero la complessità del contesto educativo e didattico in cui erano inseriti. Un vero e proprio cambio paradigmatico del sistema pedagogico fondato sulla ricerca e sulla costruzione dei saperi: una scuola del presente, per i giovani di oggi, perché i giovani non sono, come si dice sempre in forma retorica, il futuro della città, costituiscono il suo presente”. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui