Potere al Popolo innesca la polemica sull’appalto della K-City di Formia


Logo

Ecco quello che afferma Potere al Popolo riguardo la questione di un licenziamento da parte della K-City riprendendo un articolo su Formia Città Aperta: “In riferimento al seguente articolo, http://www.formiacittaperta.it/wordpress/2019/11/18/cambio-dappalto-del-servizio-della-sosta-licenziato-lunico-lavoratore-disabile/, apprendiamo di un possibile atto discriminatorio verso un lavoratore disabile; Se la notizia corrisponde a totale verità riteniamo che la cosa sia molto grave e portiamo solidarietà piena a quest’ultimo. Noi di Potere al Popolo non stiamo a denunciare sempre ogni cosa che succede in questa città, ma ci sono delle questioni su cui tacere è impossibile, tipo questa.  Il lavoratore in questione è sempre stato integerrimo nel suo servizio, sono vent’anni, che esegue questo lavoro e le sue note di servizio sono ottime, quindi riteniamo che non meriti subire questo atto lesivo del suo diritto al lavoro, anche se poi, per benevolenza e per mettere tutto a tacere sarà anche riassunto al servizio … rimane sempre un atto discriminatorio bello e buono. Stiamo parlando di un’azienda che per aggiudicarsi Il bando a Formia ha dovuto ricorrere ad un’altra società per poter concorrere, in quanto K-City, azienda in questione, era stata estromessa dalla partecipazione a bandi pubblici per un determinato periodo di tempo; Quindi questo impeto di legalità, che ha avuto nel sottoporre a visita medica il lavoratore e ritenerlo “legalmente” non assumibile per la salvaguardia dell’azienda ci lascia a dir poco stupiti. Chiariamo subito che noi non siamo e non siamo mai stati a favore di un bando privato per l’assegnazione della sosta a pagamento a Formia, noi siamo per la gestione pubblica da parte del Comune, ma pubblica nel vero senso della parola, Il comune deve gestire i servizi essenziali (parcheggio, raccolta dei rifiuti ecc.) senza neanche passare per la concessione in house di questi. Non ci siamo espressi a suo tempo quando fu fatto questo bando, perché molte volte evitiamo di attaccare sempre l’attuale amministrazione, per non portare consensi al solito gruppo di detrattori, formato in maggior parte da ex amministratori, che approfittano di ogni occasione per attaccare l’attuale gestione, anche per cose, che riguardano e risalgono al loro precedente operato. Ci auspichiamo che il sindaco di Formia si adoperi per risolvere questa questione, chiamando in causa le parti sociali, i sindacati, la ditta e chi di dovere e che a nome della città si scusi con il lavoratore in questione, che il diritto al lavoro come diritto costituzionale del cittadino venga sempre salvaguardato e rispettato.”

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *