Pietro Amato è di nuovo presidente dell’associazione culturale Mola

Pietro Amato

A volte ritornano, verrebbe da dire, ma è un bene che tutti si mettano insieme per eleggere una carica presidenziale di una associazione come quella dell’Associazione Culturale musicale Mola, attiva sul territorio da oltre 20 anni. Un rinnovo all’insegna della continuità, anche perché è già stato presidente per due anni prima dell’era di Scipione. È Pietro Amato, 57 anni, già Presidente dell’Associazione dal 2013 al 2015 e succede a Pierfrancesco Scipione, dimessosi dalla carica di Presidente, per motivi connessi ad impegni di studio. Amato è stato eletto per acclamazione ad evidenziare la fiducia riposta in lui per il lavoro svolto e l’impegno posto nel precedente mandato. Ci ha tenuto ad evidenziare il neo presidente nel ringraziare il Presidente uscente per l’ottimo lavoro svolto: “Sono felice ed orgoglioso di rivestire nuovamente la carica conferitami. Certamente affronterò questa nuova avventura  con il massimo impegno e la massima condivisione con il meraviglioso gruppo che mi circonda, per il raggiungimento di obiettivi comuni”. Accanto al presidente neo eletto continueranno a sedere il vicepresidente Fabio Condreas, il tesoriere Antonio Persico, il segretario Lorenzo Condreas e gli altri consiglieri Vito Bondanese, Giovanni Bove, Francesco Calabrese, Salvatore Maddalena, Luigi Masiello, Claudio Nardella, Pierfrancesco Scipione, Francesco Simeone, Ferdinando Capasso e Giuseppe Palmieri.Cambio al timone ma obiettivo invariato per il sodalizio, ovvero quello di essere una realtà attiva nel campo culturale locale, un’associazione libera, aperta e dinamica.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *