In Piazza per te: prevenzione del tumore al seno per l’8 marzo

Locandina In Piazza per Te
Locandina In Piazza per Te

Come si dice: prevenire è meglio che curare  e una visita medica può salvare la vita. Con la Festa della Donna torna “In Piazza per te”, la campagna di sensibilizzazione e prevenzione contro il cancro alla mammella promossa dall’Amministrazione comunale e dal Centro Navale della Guardia di Finanza di Formia in collaborazione con la ASL di Latina e i comitati locali di Croce Rossa Italiana e A.N.D.O.S. (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno). L’evento si è svolto martedì 8 marzo in Piazza della Vittoria.

Le donne interessate hanno potuto beneficiare di consulenze senologiche gratuite effettuate da medici specialisti dell’Asl, coadiuvati dalle infermiere volontarie della Croce Rossa Italiana – Comitato locale di Fondi. Laddove i medici lo ritenessero opportuno, alle visite seguiranno approfondimenti ecografici da effettuare nel corso della stessa giornata. Il servizio è stato totalmente gratuito e non è necessaria la prenotazione. Il solco è quello tracciato nel 2015 quando le donne visitate furono 160 e ben quattro furono i casi di tumore mammario riscontrati. Grazie alla diagnosi precoce, le pazienti furono indirizzate verso i centri di cura specialistici di Napoli e Roma e poterono così avviare l’iter terapeutico prima che la malattia facesse il suo corso e rendesse inutile ogni intervento.

Ha commentato Patrizia Menanno, Delegata alle Pari Opportunità del Comune di Formia: “Occuparsi della salute delle donne è il modo migliore per celebrare la ricorrenza dell’8 marzo. Abbiamo scelto questa giornata in  ricordo delle conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne ma anche per non dimenticare le violenze e le discriminazioni di cui, ancora oggi, sono bersaglio. La salute è il primo diritto di ogni cittadino, così come sancito dalla nostra Costituzione. Ringraziamo la Guardia di Finanza e in particolare la cap. Giuliana Corrado, per la sensibilità, la determinazione e l’impegno profusi  ma anche tutti i volontari e le volontarie che hanno aderito e che doneranno la loro giornata per la salute delle donne”.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *