Piano Regolatore Generale: al via le consultazioni pubbliche

Locandina PRG Gaeta

Un PRG costituito con le persone e non con la politica. E’ l’intento del sindaco Cosmo Mitrano che ha dato il via le consultazioni pubbliche per definire, all’interno di un percorso condiviso con le realtà cittadine interessate, le linee guida del nuovo Piano Regolatore Generale. Dopo più di 40 anni la città di Gaeta avrà un nuovo P. R. G. E’ infatti in piena attività lo staff tecnico cui è stato affidato l’incarico di redigere  la Variante Generale al Piano Regolatore Generale in vigore dal 1973. MATE Soc. coop., DREAM Italia Soc. coop., arch. Stefano Stanghellini, arch. Francesco Nigro: è questo il raggruppamento temporaneo di professionisti che ha l’importante compito di ridisegnare il profilo di Gaeta, definendo i nuovi percorsi del suo sviluppo urbanistico, sociale ed economico, secondo le preliminari indicazioni dell’Amministrazione Comunale, valutate in un ampio processo di partecipazione e concertazione cittadina che si svilupperà a partire dalle prossime settimane, attraverso incontri pubblici appositamente organizzati. Il primo appuntamento é fissato per lunedì 27 marzo 2017, alle ore 18:00, nell’Aula Consiliare del Palazzo Comunale. Invitati a partecipare tutte le categorie professionali e rispettivi professionisti operanti sul territorio e non (architetti, ingegneri, geometri, geologi, ambientalisti, biologi, agronomi, avvocati ecc). Un secondo appuntamento previsto per lunedì 10 aprile 2017, alle ore 18, sempre in Aula Consiliare, è rivolto invece a tutte le associazioni sindacali, economiche, imprenditoriali e sociali, nonché singoli cittadini aventi interesse. Ha dichiarato il Sindaco Como Mitrano: “Iniziamo così il cammino di coinvolgimento e condivisione con i cittadini e le categorie professionali interessate, finalizzato ad individuare gli obiettivi principali da trasferire all’interno del redigendo Piano Regolatore Generale. Finalmente dopo 44 anni di stand by, dopo i tentativi posti in essere dalle varie compagini amministrative che ci hanno preceduto, falliti per diverse motivazioni, Gaeta cambia. Stiamo per dare un nuovo contenuto allo strumento padre di ogni azione amministrativa, posto a fondamento della vita stessa della comunità locale e  dello sviluppo della città in ogni suo ambito da quello propriamente urbanistico, a quello economico, turistico, sociale, commerciale e della sostenibilità ambientale. Vogliamo assicurare una svolta nella crescita di Gaeta che vada nella direzione giusta,  determinata dai fattori congiunturali intervenuti nel tempo, modificativi del previsto assetto economico, produttivo e sociale del territorio. Una svolta resa necessaria anche dall’evoluzione normativa avvenuta negli ultimi 40 anni, che ha dato vita ad un nuovo sistema vincolistico,  prima carente e, per alcuni ambiti,  inesistente.  Sulla base di questi presupposti, considerato anche  il lungo tempo trascorso e preso atto che le previsioni di assetto territoriale del vigente PRG sono state attuate solamente in parte,  abbiamo deliberato  l’avvio  di una nuova pianificazione del territorio comunale. Se da un punto di vista “macro” le linee fondamentali sono state da noi indicate nella valorizzazione delle risorse naturalistiche e storico-culturali del territorio, nel pieno rispetto dell’ambiente e nella prospettiva della riqualificazione dei centri abitati con il chiaro intendimento di impedire ulteriore consumo di suolo, gli obiettivi specifici devono essere ancora individuati e vogliamo farlo insieme alla cittadinanza all’interno di un percorso democratico di piena partecipazione. A tal fine invitiamo tutti i cittadini interessati ad intervenire agli incontri programmati”. L’Assessore all’Urbanistica Luigi Coscione ha sottolineato che “I tempi previsti  dalla convenzione siglata dal Comune con il raggruppamento qualificato di professionisti incaricati per la redazione della Variante Generale al P.R.G., sono rispettati, l’iter procede come programmato. Gli incontri promossi serviranno a  focalizzare le criticità dell’attuale P.R.G., le emergenze del territorio  ed individuare la strada da seguire per riprogrammare lo sviluppo della nostra città, secondo nuove linee più rispondenti alla sua attuale configurazione sociale, demografica, economica ed urbanistica. In considerazione, dunque, della loro massima importanza per porre le nuove basi del futuro della nostra Gaeta, auspichiamo la più ampia partecipazione cittadina alle consultazioni programmate”. Ha concluso il Primo Cittadino: “La nostra Amministrazione sta dimostrando di avere coraggio, a differenza delle precedenti. Il coraggio di fare scelte  fondamentali, provando a guardare oltre, per individuare il cammino futuro della città“. 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *