Manifestazione

Quello che è accaduto nel pomeriggio del 9 ottobre a Roma con degli esponenti di Fporza Nuova che hanno approfittato del corteo no vax per scagliere tutta la loro rabbia ha indignato tutti, ed infatti ecco che a pagarne le spese è stata la sede della CGIL di Roma, devastata quando diversi elementi della formazione di estrema destra hanno approfittato approfittando della manifestazione contro l’obbligatorietà del Green Pass. Le foto dello stato degli uffici stanno facendo il giro del web e sono di una violenza inaudita ed è vergognoso e svilente per l’Italia dover ancora avere a che fare con recrudescenza di ideologie fasciste, per cui è stato chiesto in uan petizione che  le organizzazioni e i partiti di matrice neo-fascista, come Forza  Nuova e CasaPound, vengono sciolte e venga applicata la Costituzione che vieta la riorganizzazione del disciolto partito fascista. Ecco il testo della petizione:

“Le organizzazioni come CasaPound e Forza Nuova, e come tutte quelle dichiarate neo fasciste, vanno chiuse.

Sono anticostituzionali!

Dopo i fatti dell’aggressione alla sede della Camera del Lavoro di Roma è evidente che il loro scopo è tornare ad intimorire con la violenza come nel ventennio fascista.

I loro leader sono pluripregiudicati come molti dei loro militanti.

Lo Stato permette di manifestare il dissenso, ma i fatti di violenza sono inaccettabili.

I Nostri Padri e le Nostre Madri costituenti istituirono uno Stato Democratico dopo 20 anni di oppressione col Loro sacrificio nella Resistenza

Fondata sulla Costituzione, non possiamo Più permetterci di tornare in quel periodo nero, repressivo e razzista.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui