Antonio Pennacchi
Antonio Pennacchi

Il premio Strega Antonio Pennacchi di Latina ha voluto incontrare il candidato sindaco del PD Enrico Forte per un confronto elettorale anche per la sua provenienza politica; Infatti il tema dell’incontro è stato “la Latina che vorrei” che è stato fatto venerdì 29 Aprile alle 18 presso il Point elettorale in corso della Repubblica 88 a Latina. Parteciperanno anche i candidati al consiglio comunale Paola Serangeli, Mauro Visari e Daniela Novelli. Un occasione di confronto tra chi vuole guidare la città e chi ne veicola il nome nel mondo attraverso le sue opere letterarie. Un modo, anche, per andare oltre quella Latina che alcuni ci hanno raccontato per anni: ora più che mai si percepisce la voglia di costruire uno spirito ed un sentire tutto nuovo. Proprio l’incontro è stato molto interessante perché ha messo a nudo i venti anni di mal governo del centro desta nella città capoluogo della provincia. Con una dispersione di candidati sindaco che non porterà questa volta al potere il centrodestra a Latina per l’ennesima volta, almeno stando ai sondaggi. Pennacchi quindi si è pronunciato su questa questione, dipingendo la situazione con toni foschi:: “Uno sfascio di cattiva amministrazione. Anche chi si sente di destra, alle comunali, dovrebbe votare Enrico Forte e il Pd perché è il momento di cambiare. I danni fatti sono sotto gli occhi di tutti”. Tanti i temi affrontati, dall’aeroporto (“la destra non l’ha voluto”) al cimitero, passando per la marina (“quel senso unico ha un solo scopo: invogliare la gente a nun annà ar mare”). Enrico Forte ha attaccato gli avversari che “sono arrivati al familismo politico, mettono in lista gente con lo stesso cognome e lo chiamano rinnovamento. Il nuovo è una categoria astratta se non la si riempie di contenuti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui