Operaio cassintegrato arrestato a Cisterna

Carabinieri

La situazione economica non deve essere lo stimolo per passare dalla legalità all’illegalità, ma spesso la necessità da questo tipo di risposte, ovvero sia “l’occasione fa l’uomo ladro”. In questo caso abbiamo il caso di un’ operaio cassintegrato incensurato di Cisterna che per necessità è diventato “venditore di fumo”. A scoprirlo sono stati i Carabinieri di Cisterna di Latina nel corso di servizi di controllo del territorio disposti dal Comandante Provinciale di Latina Col. Eduardo Calvi. I militari dell’Arma erano sulle tracce di A. D. 56 enne cisternese e, a conclusione di appostamenti e pedinamenti, hanno perquisito la casa dell’uomo. All’interno di uno stanzino adibito al taglio e confezionamento, i Militari hanno rinvenuto 700 gr di hashish e recuperato un bilancino di precisione e materiale atto al confezionamento. L’uomo è ora agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida da parte dell’Autorità Giudiziaria. Ma non solo questo hanno fatto i Carabinieri della stazione di Cisterna: nell’ambito dei controlli alla circolazione stradale a Cisterna, i Carabinieri hanno denunciato a piede libero due giovani di Colleferro e Velletri, rispettivamente 37enne e 41 enne trovati in possesso di 2 grammi di cocaina.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *