Operai

A una settimana esatta dall’avvio della cassa integrazione in deroga nel Lazio alle 16:30 del 1° aprile, sono 14.050 le domande di cassa integrazione pervenute agli uffici dell’assessorato al Lavoro e Formazione per un totale di 32.236 lavoratori coinvolti. Inoltre sono 7.755.613 le ore di lavoro su cui è richiesto l’ammortizzatore sociale e che impegna la Regione Lazio per 62,8 milioni di euro. Si tratta di un bilancio certamente parziale ma indicativo sulla situazione della nostra Regione. La quasi totalità delle aziende che ha presentato la domanda è di piccole dimensioni, tanto che il 95% di esse ha meno di 6 dipendenti. Il 77% delle imprese appartiene all’area metropolitana di Roma, mentre, tra le altre province del Lazio, è quella di Latina, con il 9%, ad aver inoltrato più richieste di cassa. I dati sono forniti da Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e alla Formazione della Regione Lazio: “Le richieste in arrivo dimostrano la difficoltà che sta attraversando il mondo del lavoro al quale come Regione Lazio stiamo dando risposte con una pluralità di interventi e con bandi specifici per rispondere in modo incisivo e su misura alle varie esigenze. Per quanto riguarda la cassa integrazione l’obiettivo è sostenere i lavoratori dando risposte veloci alle imprese; per questo la nostra task force continua a lavorare su due turni di lavoro e assicurando un servizio continuo anche durante il sabato e la domenica”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui